Nel 2020, 1 italiano su 5 snobba internet. E in Ue siamo ultimi per uso dei social

Secondo l'Eurostat, solo il 42% è attivo su Facebook e simili. Mentre per utilizzo del web siamo ben al di sotto della media europea. Solo Bulgaria, Romania e Portogallo fanno peggio

Tutto si puo' dire degli italiani, fuorché siano degli appassionati del digitale. Nel Belpaese, infatti, c'è ancora uno zoccolo duro che vive senza internet, ben il 21%. E se i nostri politici fanno a gara su chi è più social, nel 2020 il 58% della popolazione fa a meno di Facebook, Twitter, Instagram e Tik Tok vari. Niente a che vedere con l'81% dei tedeschi attivi sui loro profili social, o con il 98% degli svedesi che ogni giorno si connettono al web per informarsi, lavorare o semplicemente svagarsi. E' quanto emerge dall'ultima indagine Eurostat sui rapporti tra cittadini Ue e internet.

InternetActivitiesMS2019-2

I dati si riferiscono al 2019 e piazzano l'Italia in fondo alla classifica generale degli utenti del web: guardando alla popolazione tra i 16 e i 74 anni, solo il 79% ha utilizzato internet almeno una volta negli ultimi tre mesi. Al vertice della graduatoria, con percentuali che sfiorano il 100%, troviamo nell'ordine la già citata Svezia, seguita da Danimarca, Lussemburgo, Olanda e Regno Unito. In fondo, invece, c'è la Bulgaria, con appena il 68% di 'connessi'. L'Italia è al quart'ultimo posto, di poco davanti a Portogallo e Romania, e ancora lontana dalla media Ue del 87%. Rispetto al resto dell'Unione, è come se fossimo in ritardo di 4 anni (nel 2019 la media Ue era infatti del 79%). Per non parlare dei Paesi del Nord che già nel 2010 avevano percentuali di utenza più alti di quelle italiane di oggi.

Sempre secondo l'Eurostat, gli italiani hanno un primato assoluto: quello della minore percentuale di utenti che usano i social network, ferma al 42%. Un primato che condividiano con i francesi, mentre i tedeschi sono quelli che spiccano per utilizzo di Facebook e affini. La media Ue è del 57%. Gli italiani sono agli ultimi posti anche per uso della mail (il 49%), ricerca di informazioni online su beni e servizi (40%), leggere notizie sul web (44%) e internet banking (36%).  

InternetActivities2019-2

  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Olanda legalizzerà la 'liquefazione' in alternativa alla cremazione o alla sepoltura dei morti

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • In Romania una persona su quattro non ha i servizi igienici in casa, in Italia in 360mila

  • Sci, Austria contro l'Italia: "Nostri impianti resteranno aperti, se Ue ci obbliga ci risarcisca"

  • George Clooney attacca Orban: “In Ungheria solo rabbia e odio”. La replica: “Consigliato da Soros”

  • Perché Polonia e Ungheria bloccano il Recovery fund (e i fondi per l'Italia). E cosa c'entrano i migranti

Torna su
EuropaToday è in caricamento