Drink a sbafo e imbucati in stanza, così i vacanzieri italiani violano le regole negli Hotel

Le bottiglie di alcool del frigo bar vengono bevute e poi rimesse a posto dopo essere state riempite di acqua. Rubare l'asciugamano resta una delle abitudini più diffuse

foto Ansa

Gli italiani in vacanza sono allergici al rispetto delle regole. L’87% dei connazionali che hanno partecipato a un sondaggio condotto da hotelscan.com ammettono di aver violato almeno un divieto imposto dagli albergatori negli ultimi due anni.

Panini, asciugamani e drink a sbafo

Rubare cibo dalla prima colazione per mangiarlo più tardi durante la giornata sarebbe il “crimine” più diffuso e largamente messo in conto dagli albergatori stessi, visto che il 72% degli italiani ammette di averlo fatto. Fumare anche laddove è proibito sarebbe la seconda violazione più diffusa (55% degli intervistati confessano il vizio) e quasi un italiano su due ammette di rubare asciugamani o accappatoi. Violazione con aggravante della furbizia è rappresentata da coloro che consumano le bottigliette di alcolici nei frigobar in camera per poi ricaricarle con altri liquidi come acqua o succhi di frutta. Quasi un italiano su tre ammette di alzare il gomito a sbafo.

In piscina senza regole e imbucati in stanza

Le altre regole più infrante riguardano l’uso della piscina. Due italiani su dieci ammettono di lasciare gli asciugamani sul lettino per tenerlo occupato tutto il giorno. Il 16% non resisterebbe invece alla tentazione di rinfrescarsi facendo un tuffo, e magari anche due bracciate, pure quando la piscina è chiusa e ne è vietato l’accesso. Un italiano su dieci ammette poi di permettere agli ospiti non registrati alla reception di entrare e soggiornare in camera propria, ovviamente senza informare i gestori dell’albergo della presenza di imbucati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi fa peggio di noi

Alcuni si sorprenderanno di sapere che a livello europeo non siamo i peggiori della classe. Gli spagnoli farebbero più fatica di noi a rispettare le regole, raggiungendo un tondo 90% tra i rei confessi di violazioni in hotel. I portoghesi sono un po’ meno indisciplinati degli italiani, con l’82% tra i ribelli d’albergo. Chiudono la classifica gli inglesi (78%) e i francesi (67%), che mantengono comunque una solida maggioranza di due vacanzieri su tre che non rispettano le regole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Chiuderemo Facebook e Instagram in Europa", ecco il perché della minaccia di Zuckerberg

  • “Maxi-riciclaggio da 2mila miliardi”. Trema il settore bancario: coinvolti tre istituti europei

  • L'Irlanda mette in quarantena chi arriva dall'Italia

  • "Svezia verso l'immunità di gregge, lì la pandemia potrebbe essere finita"

  • Ryanar taglia il 40% dei voli a ottobre e accusa i governi Ue: "Cattiva gestione della crisi Covid"

  • Duemila pellegrini ebrei bloccati al confine ucraino, Kiev accusa: "Li spinge la Bielorussia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento