menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bolzano. ANSA/STEFAN WALLISCH

Bolzano. ANSA/STEFAN WALLISCH

Italiani più poveri della media Ue. Solo il Nord ed il Centro sopra i livelli comunitari, la Calabria in fondo alla lista

I dati di Eurostat disegnano un Paese diviso in due quanto a ricchezza pro-capite. Bolzano la provincia più ricca d'Italia, la Calabria la regione più povera e tra le più povere della Ue

Ricchi a Nord e poveri a Sud, non è una novità, ma ora anche Eurostat certifica la frattura di reddito tra le due facce dell'Italia. Un Paese che, oltretutto, si piazza sotto la media Ue della ricchezza per 1.500 euro all'anno: 27.700 euro di reddito pro capite in Italia contro una media dei 28 di 29.200. E' questo il quadro che emerge dai conti economici territoriali di Eurostat aggiornati al 2016, che mettono a confronto tutte le regioni d'Europa.

Bolzano ricca, Calabria povera

Il record nazionale spetta alla provincia autonoma di Bolzano, 42.600 euro all'anno, e quello negativo alla Calabria, maglia nera della penisola con 16.800 euro per abitante. Andando sulle macro-regioni, il Sud è fanalino di coda con 18.600 euro per abitante ed un differenziale negativo pesante rispetto alle regioni del Nord-ovest, 34.100 euro, e Nord-est d'Italia, 33mila. Anche il Centro, con 29.900 euro pro-capite, si piazza un po' sopra la media Ue, anche se è un dato raggiunto grazie ai risultati della Toscana, 30.000 euro per abitante, e del Lazio, 31.600 euro.

Confronto impietoso con i ricchi d'Europa

Il confronto con le regioni più ricche d'Europa, tuttavia, è impietoso anche per Bolzano. Il pil pro-capite dei bolzanini, infatti, resta molto distante dagli abitanti di Londra Ovest, i più ricchi d'Europa con 207.300 euro pro-capite, seguiti dal Granducato del Lussemburgo, 90.700 euro per abitante, e da Sud ed Est Irlanda, 69.900 euro. Sul fondo della classifica invece, Grecia e Repubblica Ceca appaiate ad un reddito di 16.200 euro, poco meglio della Calabria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento