rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Lo studio

Italiani dal cuore d’oro? Olandesi e tedeschi sono più “premurosi” di noi

Uno studio ha classificato i 50 Paesi che si prendono più cura dei propri cittadini. Noi a metà classifica. Paghiamo lo scarso sostegno alle famiglie

È l'Olanda il Paese più "premuroso" al mondo nei confronti dei suoi residenti (con o senza cittadinanza). A seguire ci sono Canada e Finlandia. E l'Italia? Siamo nella top50, ma al 24esimo posto. Almeno secondo lo studio di MyPostcard, che ha stilato una classifica dei 50 Paesi più “premurosi” al mondo. L’analisi valuta vari fattori, raggruppabili in tre macro-categoria: filantropia, uguaglianza nella società e sostegno alle famiglie. 

In base a tali fattori, al primo posto come dicevamo, svettano i Paesi Bassi, con un punteggio pieno di 100. Secondo gradino del podio per il Canada, seguito dalla Finlandia. La Germania si piazza settima, dopo la Svezia ma prima degli Stati Uniti (decimi). Il diciottesimo e diciannovesimo posto sono rispettivamente occupati da Spagna e Francia. L’Italia, invece, è quasi a metà classifica: il Bel Paese arriva 24esimo, dietro Repubblica Ceca ed Estonia.

L’indice delle “società più premurose” ricomprende tre indicatori principali e offre una valutazione complessiva delle situazioni nazionali. Il primo riguarda il livello di “filantropia” in un Paese, e mette insieme vari fattori: le donazioni agli enti di beneficienza, la qualità delle prestazioni di sicurezza sociale, la spesa in servizi pubblici, quanto le persone si considerano “compassionevoli” e il tasso di volontariato. In questa categoria, il nostro Paese va forte nella spesa pubblica per i servizi: quarto posto su 50.

Il secondo indicatore esamina l’uguaglianza sociale e si focalizza sull’accessibilità e la qualità del servizio sanitario e dell’istruzione pubblica, sui livelli di uguaglianza di genere e d’età e su quelli di mobilità sociale. Quanto a istruzione, l’Italia si colloca al nono posto.

Infine, è stato considerato il supporto alle famiglie, misurato nella quantità di caregiver e nelle percentuali del bilancio statale che va per la cura degli anziani e per il supporto ai minori. Qui risultato meno confortevole per il nostro Paese, che non supera la 25esima posizione.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italiani dal cuore d’oro? Olandesi e tedeschi sono più “premurosi” di noi

Today è in caricamento