rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Il caso / Belgio

Legano le mani di una bimba per punirla, genitori denunciano due insegnanti

È polemica in Belgio. La scuola ha avviato una procedura disciplinare nei confronti delle due maestre

Due insegnanti sono finite al centro delle polemiche a Tournai, in Belgio, dopo avere legato, con dello scotch, le mani di una bambina di quattro anni come "punizione” per aver colpito un suo compagnetto. Una punizione che ha sconvolto i suoi genitori. Secondo loro, le mani della figlia sono state legate per tutta la durata della ricreazione.

Gli insegnanti hanno confermato di averlo fatto, ma solo per pochi secondi e si rammaricano per la piega che hanno preso gli eventi e per il linciaggio sui social network che hanno subito. I genitori di Lily-Rose, così si chiama la bimba, hanno deciso di sporgere denuncia e hanno ritirato i figli dalla scuola. La madre della piccola vuole portare il caso in tribunale: "Mia figlia è stata umiliata davanti a tutti e ha solo quattro anni. Questo è intollerabile e deve essere punito. Queste persone non hanno nulla a che fare con i nostri bambini. Dobbiamo proteggerli. Sto proteggendo mia figlia, ma anche gli altri bambini di questo istituto. Deve chiudere i battenti. E i due insegnanti devono rispondere delle loro azioni in tribunale. Si tratta di abuso di minori".

La direzione della scuola Saint-Michel ha stigmatizzato il comportamento delle due insegnanti, che si sono autosospese. Per Guy Delhaye, il preside della scuola, intervistato da Rtl, "in nessun caso la bambina dovrebbe essere punita in questo modo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legano le mani di una bimba per punirla, genitori denunciano due insegnanti

Today è in caricamento