menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa, Fabio Frustaci

Foto Ansa, Fabio Frustaci

In Italia un dipendente delle poste ogni 263 abitanti, siamo sotto la media Ue

Tra postini e impiegati la media europea è di uno ogni 237 con il Regno Unito che registra il maggior numero di occupati: uno ogni 163

L'Italia non è certo conosciuta per la precisione e la velocità del suo servizio postale, forse questo è dovuto alla ristrettezza del personale. Il nostro Paese, con 37,9 impiegati nei servizi postali ogni 10mila abitanti, circa uno ogni 263, si colloca sotto la media europea. È quanto emerge dai dati pubblicati da Eurostat secondo cui nell'Unione Europea, lo scorso anno 1,8 milioni di persone erano impiegate nei servizi postali, includendo le attività postali e i corrieri espresso, lo scorso anno, circa l'1% del numero totale di occupati. Nel 2018, a livello Ue, 42 persone ogni 10mila abitanti lavoravano nel settore dei servizi postali (uno ogni 237), registrando un calo del 12,5% rispetto al 2008 quando il dato era di 48 persone ogni 10mila abitanti.

Nel resto d'Europa

Rispetto alla popolazione, il Regno Unito è in testa alla classifica per il numero di occupati nel settore postale (61 persone ogni 10mila abitanti, uno ogni 163), seguito da Repubblica ceca (60) e Slovacchia (58). Peggio dell'Italia fanno Bulgaria, Francia, Danimarca, Lussemburgo, Romania, Spagna e Cipro e in fondo alla classifica ci sono Portogallo (16), Grecia e Cipro (17 ciascuno). In termini assoluti in Italia nel 2018 197.200 persone sono state impiegate nel settore dei servizi postali, con un calo di appena 600 unità rispetto al 2008.

postini-ue-infografica-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate alle Maldive? Il Paese offrirà il vaccino ai turisti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento