rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Il killer di budrio / Spagna

Un'altra condanna per Igor "il russo", le minacce dalla cella: "Cercherò ognuno di voi"

Norbert Feher in Italia ha ucciso due persone e gli è stato inflitto l'ergastolo. Si trova in Spagna dove ha collezionato altre condanne. Trovati i suoi appunti choc scritti in italiano

Ancora una condanna per Igor "il russo" ovvero il 41enne serbo Norbert Feher condannato all'ergastolo (in via definitiva) per un duplice omicidio e un tentato omicidio nel Ferrarese nel 2017. Al "russo" sono stati inflitti quattro anni dalla giustizia spagnola (è detenuto in Spagna da dicembre 2017) per avere aggredito a colpi di piastrelle alcuni operatori e un funzionario del carcere di Duenas nell'aprile del 2021. 

"Cercherò ognuno di voi"

Proprio dal penitenziario di Duenas sono stati recuperati alcuni appunti del serbo definiti "agghiaccianti". Uno era scritto in spagnolo e recitava "prima parte completata". Il secondo, invece, era in italiano: "Il tempo è solo una finestra, la morte è solo una porta. Tornerò e cercherò ognuno di voi". Una citazione cinematografica riferita al film Ghostbusters II e recitata dal personaggio maligno di Vigo, il tiranno della Carpazia che stava per essere evocato per distruggere il mondo.

Perché Igor "il russo" è in carcere

Igor "il russo" il 1° aprile 2017 ha ucciso a colpi di pistola Davide Fabbri, al culmine di un tentativo di rapina nel suo bar alla Riccardina di Budrio. Una settimana dopo, ha freddato la guardia ecologica volontaria Valerio Verri e ferito gravemente l'agente provinciale Marco Ravaglia, nelle campagne di Portomaggiore. Poi è scomparso per ricomparire otto mesi più tardi in Spagna. Qui ha ucciso l'allevatore José Luis Iranzo e due agenti della Guardia Civil. Per gli omicidi in Italia è stato condannato all'ergastolo in via definitiva. Altri 25 anni di carcere gli sono stati inflitti dalla giustizia spagnola per l'omicidio dell'allevatore e dei poliziotti. A suo carico c'è poi l'ulteriore condanna a 21 anni per il tentato omicidio di due persone. Adesso i 4 anni per l'episodio del carcere.

Le aggressioni in carcere

Anche in cella si è distinto per violenza e crudeltà. Igor si trova adesso nel carcere di Huelva, in Andalusia, il quinto penitenziario che cambia. Questo perché "gestirlo" è complicato.  A Duenas con due piastrelle prese dal bagno della cella ha mandato in ospedale cinque operatori carcerari, per evitare di essere trasferito a Zuera (Saragozza) per il processo per il triplice omicidio commesso nella zona di Teruel, a dicembre 2017. A Zuera ha minacciato un agente ed è stato spostato. A marzo scorso il nuovo episodio a Madrid: anche in questo caso una piastrella è stata usata come arma e ha ferito al volto un funzionario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'altra condanna per Igor "il russo", le minacce dalla cella: "Cercherò ognuno di voi"

Today è in caricamento