rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Angeli e demoni / Francia

Chi è Henri d'Anselme, l’eroe dello zaino di Annecy

Il 24enne ha tentato di bloccare l'accoltellatore, facendosi scudo con lo zaino per non essere colpito

Ancoro ignoto il movente che ha spinto il siriano Abdalmasih ad accoltellare quattro bambini nel parco giochi di Annecy, in Francia, e due adulti. Non ha agito sotto l'effetto di alcol o droghe. "Soffre di una grave depressione – ha dichiarato la mamma ai media francesi -. Mia nuora mi ha detto che non stava mai bene, era sempre molto giù, con idee cupe, non voleva uscire di casa, non voleva lavorare... ha chiesto la nazionalità in Svezia ma la domanda è stata respinta. Questo lo ha probabilmente fatto impazzire".

Bimbi accoltellati a caso in un parco: l'uomo arrestato è un rifugiato siriano

Come stanno i feriti

Le condizioni dei bambini accoltellati non sono gravi. Il più piccolo di nazionalità olandese, di soli 22 mesi, è stato trasferito all'ospedale di Ginevra. Le sue condizioni sono stazionarie, così come quelle degli altri tre piccoli tutti di età compresa tra i 2 e i 3 anni. Due gli adulti accoltellati, il 78enne Youssouf che ha riportato solo ferite leggere e il 70enne Manuel, il più grave. Oltre alle coltellate sarebbe stato raggiunto da un proiettile vagante sparato da uno dei poliziotti che hanno poi arrestato l'aggressore.

Il presidente Macron ha fatto visita ai feriti e ha incontrato anche 'l'eroe dello zaino', immortalato nel video che ha fatto il giro delle televisioni e del web.

''Perché non gli sparate? Sta pugnalando tutti": il racconto del testimone

Chi è l’eroe dello zaino di Annecy

Si chiama Henri d'Anselme, ha 24 anni, è un ragazzo cattolico molto attivo sui social. Lo abbiamo visto inseguire e tentare di bloccare l'accoltellatore, facendosi scudo con lo zaino per evitare di essere colpito. Senza paura Henri ha partecipando alla definitiva neutralizzazione di Abdalmasih.

Dal 25 marzo Henri d'Anselme ha cominciato un Tour de France delle cattedrali, girando a piedi per le città per poi pubblicare tutto su TikTok. "Sul mio cammino delle cattedrali – ha dichiarato in un’intervista alla tv CNews - ho incrociato il sentiero del sangue. Ho sentito una spinta interiore, ritengo di non essermi trovato lì per caso. E per me era impensabile rimanere senza fare niente". Al presidente francese Henri ha detto: "Sarei onorato di assistere all'inaugurazione di Notre-Dame" dopo il restauro e Macron ha prontamente risposto: "È un impegno".

Henri d'Anselme - Facebook

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi è Henri d'Anselme, l’eroe dello zaino di Annecy

Today è in caricamento