rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Bruxelles

Gli eurodeputati no Green pass sconfitti in tribunale

Senza certificato non potranno entrare in Parlamento

Semaforo verde per l’uso del Green pass al Parlamento europeo. Il Tribunale dell’Unione europea ha dato torto agli europarlamentari, funzionari e assistenti che avevano fatto ricorso contro l’obbligatorietà di mostrare il certificato digitale all’ingresso dei locali dell’Eurocamera. Dal 27 ottobre scorso l'accesso al Parlamento è infatti consentito solo a chi presenta un Green pass valido. 

A seguito del ricorso, il Tribunale Ue, con un’ordinanza del 5 novembre, aveva disposto provvisoriamente che i ricorrenti potessero accedere ai locali del Parlamento sulla base di un test negativo. Tuttavia, nella serata di ieri è arrivata la decisione che ha reintrodotto per tutti - deputati, funzionari e giornalisti - l’obbligo di mostrare il certificato. “Il presidente del Tribunale - si legge nella nota sulla decisione - non sospende la decisione del Parlamento europeo che subordina l'accesso ai propri edifici alla presentazione di un certificato digitale Ue Covid-19”, meglio noto in Italia come Green pass.

Il presidente del Tribunale ha respinto le richieste di sospensione avanzate dal gruppo di europarlamentari. Tra loro c’era anche l’italiana Francesca Donato, eletta con la Lega ma poi espulsa dal partito di Matteo Salvini per le sue posizioni sui vaccini e i certificati. 

“Il solo fatto di dover rispettare condizioni per accedere agli edifici del Parlamento nei suoi tre luoghi di lavoro (Bruxelles, Strasburgo e Lussemburgo, ndr), sia in termini di sanità pubblica che di sicurezza, non significa - si legge nella nota del Tribunale Ue - che tale obbligo causi ai ricorrenti un danno grave e irreparabile che richiede l'adozione di provvedimenti provvisori”. Inoltre, i ricorrenti non sono riusciti a presentare “alcun argomento specifico atto a dimostrare che tali soggetti non siano in grado di rispettare in tempo utile le condizioni di accesso imposte”. Di qui il no alla sospensione della decisione presa in origine dall'Ufficio di presidenza del Parlamento europeo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli eurodeputati no Green pass sconfitti in tribunale

Today è in caricamento