Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

La Grecia accelera per salvare il turismo, il Green Pass partirà prima di luglio

Lo scorso anno nella nazione sono arrivati solo sette milioni di visitatori, rispetto ai 33 del 2019. Il premier Mitsotakis: "Vogliamo ripristinare la libertà di movimento"

Per poter far decollare al più presto la stagione turistica, la Grecia ha deciso di attivare il green pass in anticipo rispetto al primo luglio, la data fissata dall'Unione europea per far partire la certificazione digitale che dovrà attestare l'avvenuta vaccinazione contro il Covid, o l'esito negativo di un tampone, e facilitare i viaggi tra gli Stati membri. "Noi siamo pronti ad attivare il certificato di vaccinazione digitale prima del primo luglio", ha dichiarato il premier greco, Kyriakos Mitsotakis, presentando oggi ad Atene il pass ed esortando gli altri Paesi della Ue a rispettare la scadenza in modo da facilitare gli spostamenti tra nazioni in estate. Il certificato "è molto semplice, essenzialmente contiene tutte le informazioni che uno Stato membro ha bisogno di avere senza dover imporre altre restrizioni", ha spiegato Mitsotakis. Far partire il piano "è particolarmente importante per la Grecia come paese turistico, ma penso sia importante per ogni singolo stato perché quello che vogliamo fare è ripristinare la libertà di movimento", ha aggiunto.

Atene è stata la prima mesi fa a sostenere la necessità di un certificato che permetta una più libera circolazione nell'Unione europea allo scopo di aiutare il Paese ad uscire dalla terribile crisi in cui si trova. La Grecia, che fa affidamento sul turismo per un quinto della sua economia, ha visto solo sette milioni di turisti e 4 miliardi di euro di ricavi nel 2020, in calo rispetto al record di 33 milioni di visitatori e 18 miliardi di euro di ricavi nel 2019. Grazie alle riaperture dovute alla campagna di vaccinazioni ora Atene punta a raggiungere almeno la metà dei livelli visti nel 2019. La scorsa settimana il Consiglio e il Parlamento europeo hanno raggiunto un accordo sul Green Pass a seguito di un rapido aumento delle vaccinazioni che ha consentito la rimozione diffusa delle restrizioni anti-Covid. Strasburgo dovrebbe approvare la direttiva in via definitiva nella Plenaria della settimana del sette giugno e più di una decina di Paesi, tra cui anche Spagna e Francia, hanno deciso di testare il sistema prima del lancio dell'1 luglio.

I requisiti per ottenere il Green Pass, che sarà gratuito e assumerà la forma di un codice QR su uno smartphone o su carta, per consentire alle autorità di determinare lo stato di un visitatore, sono essenzialmente tre: essersi vaccinati contro il Covid-19 con le due dosi o almeno da 15 giorni con la prima dose; essere guariti dal Covid-19; aver effettuato un tampone molecolare o antigenico da meno di 48 ore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Grecia accelera per salvare il turismo, il Green Pass partirà prima di luglio

Today è in caricamento