rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Il caso / Paesi Bassi

Soffocava gli amici per gioco, arrestato 15enne

Il giovane ha stretto il collo di quattro suoi compagni di classe, facendogli perdere conoscenza

Un 15enne è stato arrestato per aver strangolato gli amici “per gioco”. Il ragazzo, originario di Amsterdam, ha stretto il collo di quattro suoi compagni di classe, facendogli perdere brevemente conoscenza. Il tutto è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza della scuola della scuola.

Il gioco dello strangolamento, diventato virale negli ultimi tempi su internet, porta a una breve intossicazione causata dal blocco dell’arteria carotidea. Questo gioco non è certo privo di rischi. Negli ultimi anni sono morti diversi giovani. "Inoltre, possono verificarsi gravi lesioni fisiche perché, ad esempio, c'è una carenza di ossigeno nel cervello, con tutte le sue conseguenze", avverte il Pubblico ministero che si è occupato del caso. Il quale sottolinea come la mancanza di ossigeno possa causare spasmi o e far perdere i sensi alla vittima. "Le conseguenze di questo 'gioco' possono perseguitarti per il resto della tua vita", ha detto rivolgendosi ai giovani. 

La giustizia dice che da un punto di vista criminale strangolare qualcuno non è visto come un gioco, ma come un crimine. Il pm avverte che i giovani possono essere perseguiti e che ciò può comportare, ad esempio, che qualcuno non riceva più un certificato di “buona condotta”. Dopo il suo arresto il ragazzo è stato rilasciato e ora dovrà riflettere sul suo comportamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soffocava gli amici per gioco, arrestato 15enne

Today è in caricamento