Berlino darà mezzo miliardo ai sopravvissuti alla Shoah per aiutarli durante la pandemia

Andranno a circa 240mila persone in tutto il mondo, tutte persone non solo anziane ma anche spesso spesso con problemi di salute che sono conseguenza della permanenza nei campi di concentramento

Angela Merkel depone dei fiori al Yad Vashem, il memoriale della Shoah in Israele - foto archivio Ansa EPA/DEBBIE HILL

La Germania non dimentica i suoi crimini del passato, commessi quando il Paese era sotto la tirannia nazista di Adolf Hitler, e ancora oggi prova a redimersi da quella triste pagina della sua storia con azioni concrete. L'ultima è la decisione del governo d Angela Merkel di stanziare più di mezzo miliardo di euro per aiutare i sopravvissuti all'Olocausto che lottano contro la pandemia da coronavirus, anche ai non tedeschi.

Lo ha riferito Claims Conference, l'organizzazione di New York che negozia il risarcimento sulle rivendicazioni ebraiche con il governo tedesco. La cifra, precisamente 564 milioni, andrà a circa 240mila sopravvissuti in tutto il mondo, principalmente in Israele, Nord America, ex Unione Sovietica ed Europa occidentale, nei prossimi due anni e consisterà in due assegni da 1.200 euro che verranno spediti in due tranche a ciascun sopravvissuto nei prossimi due anni. Con la fine della seconda guerra mondiale, 75 anni fa, i sopravvissuti all'Olocausto sono tutti anziani e, poiché molti sono stati privati di una corretta alimentazione quando erano giovani, oggi soffrono di numerose patologie sanitarie e sono quindi categorie a rischio per quanto riguarda il Covid-19. Inoltre, molti vivono una vita isolata avendo perso l'intera famiglia e hanno anche problemi psicologici a causa della persecuzione sotto i nazisti.

"C'è questo tipo di risposta standard tra i sopravvissuti, cioè 'abbiamo passato di peggio, io ho passato di peggio e se sono sopravvissuto all'Olocausto, attraverso la privazione del cibo e quello che abbiamo dovuto affrontare, sopravviverò anche questo'", ha riferito Greg Schneider, vice presidente esecutivo della Claims Conference, in un'intervista telefonica da New York con The Associated Press. L'età media di coloro che riceveranno i fondi è di 84 anni, molti di loro sono anche sulla soglia di povertà e il costo aggiuntivo di mascherine e altri dispositivi di protezione, consegna di generi alimentari e altre spese legate alla pandemia è stato schiacciante, ha osservato Schneider.

I nuovi fondi sono destinati agli ebrei che non ricevono già pensioni dalla Germania, principalmente persone che sono fuggite dai nazisti e sono finite in Russia e altrove per nascondersi durante la guerra. Schneider ha riferito che circa il 50% dei sopravvissuti all'Olocausto negli Stati Uniti vive a Brooklyn ed è stato particolarmente colpito quando New York è stata il centro dell'epidemia americana, ma ora i numeri stanno peggiorando in Israele e in altri Paesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A seguito dei negoziati con la Claims Conference dal 1952, il governo tedesco ha pagato più di 80 miliardi di dollari in risarcimento per la Shoah. Quest'anno, il governo tedesco ha accettato di riconoscere 27 'ghetti aperti' in Bulgaria e Romania, consentendo ai sopravvissuti che si trovano in quei luoghi di ricevere pagamenti di compensazione. La Germania ha anche accettato di aumentare i suoi fondi per i servizi di assistenza sociale per i sopravvissuti all'Olocausto per il 2021 a 554 milioni di euro (500 milioni di sterline).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il film sui migranti di Rocco Siffredi vince l'Oscar del porno di Berlino

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Erdogan in mutande su Charlie Hebdo, la rabbia del presidente turco: "Canaglie immorali"

  • L'Olanda manda i malati di Covid in Germania: "Nelle terapie intensive solo 200 posti ancora liberi"

  • Erdogan su Macron: "Ha problemi mentali". Conte col presidente francese: "Parole inaccettabili"

  • Dopo la Brexit il Regno Unito pensa di espellere i senzatetto stranieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento