rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Attualità

La Germania come l'Olanda: Berlino pensa al via libera alla cannabis per uso ricreativo

Secondo Bloomberg è uno dei punti su cui starebbe trovando un accordo la nuova coalizione di governo. L'ok darebbe una spinta a un mercato europeo che potrebbe valere 3,2 miliardi di euro entro il 2025

Addio Merkel, benvenuta cannabis. La coalizione ‘semaforo’ che si prepara ad andare al governo della Germania potrebbe inserire nel programma del prossimo esecutivo la legalizzazione della cannabis per uso ricreativo. Secondo l’agenzia di stampa americana Bloomberg, i neo-alleati di governo - socialdemocratici, verdi e liberali - sono in trattativa per consentire ai residenti della prima economia europea di consumare spinelli senza ragioni sanitarie, ma a determinate condizioni ancora oggetto di discussione.

I negoziati sulla cannabis fanno parte delle trattative più ampie che si concluderanno con la formazione di un nuovo esecutivo, che dovrebbe nascere il 6 dicembre. La cosiddetta coalizione semaforo, così battezzata perché unisce il rosso dei socialdemocratici, il giallo dei liberali e il verde degli ecologisti, sta negoziando dal 27 ottobre un programma di governo. Le trattative sono cominciate dopo che il popolo tedesco ha eletto un nuovo Parlamento lo scorso 26 settembre.

Tutti e tre i partiti che dovrebbero formare la prossima coalizione di governo hanno sostenuto in campagna elettorale riforme alla disciplina in materia di cannabis e droghe leggere. I colloqui in corso determineranno se la riforma condivisa porterà a una semplice depenalizzazione o alla piena legalizzazione.

I tre partiti non hanno ancora preso alcuna decisione definitiva, hanno affermato fonti che partecipano alle trattative. Attualmente in Germania vige un divieto generale di possesso e vendita della sostanza stupefacente che, tuttavia, è la droga più utilizzata nel Paese. 

La scelta di legalizzarla, fa notare Bloomberg, darebbe una spinta a un mercato europeo che potrebbe valere 3,2 miliardi di euro entro il 2025, rispetto ai 403 milioni di euro alla fine di quest’anno.

Anche l'opinione pubblica in Germania si è spostata verso la legalizzazione. In un sondaggio di fine ottobre condotto dalla German Hemp Association, il 49 per cento degli intervistati ha dichiarato di essere favorevole alla legalizzazione della cannabis, ad esempio nei negozi specializzati come negli Stati Uniti e in Canada, rispetto al 46 per cento che è ancora contrario. Un argomento in più che potrebbe convincere il governo nascituro ad approvare presto una riforma che, stando a questi dati, godrebbe di un forte appoggio nel Paese, nonostante un’alta percentuale di cittadini contrari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Germania come l'Olanda: Berlino pensa al via libera alla cannabis per uso ricreativo

Today è in caricamento