rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Covid

La Germania verso un lockdown per i non vaccinati

Si attende il vertice tra governo e regioni. In discussione l'obbligo del vaccino. Anche la Svezia pronta a varera nuove restrizioni

La Germania potrebbe annunciare nelle prossime ore nuove restrizioni per fermare l'avanzata del Covid, che ha già mandato in tilt diverse unità di terapia intensiva. Secondo quanto fatto trapelare dal governo, l'idea di Berlino è di varare "un lockdown, per così dire, per i non vaccinati", stando alla definizione del ministro della Salute Jens Spahn. 

Secondo Spahn, "l'importante numero di non vaccinati" rappresenta una sfida per il sistema sanitario". "Se si guarda ai reparti di terapia intensiva, se si guarda alla dinamica dei contagi, si trovano in questo numero troppo alto di non vaccinati", ha aggiunto parlando con la Zdf. Spahn è anche favorevole a una limitazione significativa dei grandi eventi e a una chiusura dei locali, bar e discoteche. "Possiamo vedere che nelle regioni della Germania, Sassonia, Baviera, dove sono state adottate misure severe, la situazione sembra stabilizzarsi e migliorare. Le misure funzionano". Ma, ha aggiunto, "servono massicce restrizioni nei contatti". Spahn ha infine avvertito che - anche nell'ipotesi che non vi fossero più infezioni nel paese a partire da domani - vedremmo comunque probabilmente oltre 6mila pazienti nelle terapie intensive nei prossimi giorni".

La cancelliera uscente Angela Merkel e il suo successore, Olaf Scholz, discuteranno in queste ore delle eventuali misure da prendere con i leader delle 16 Regioni-Stato tedesche. Secondo la Reuters, sul tavolo c'è la proposta di limitare l'accesso dei non vaccinati a tutte le attività tranne quelle più essenziali, come negozi di alimentari, farmacie e panetterie. Onde evitare un blocco generalizzato, il governo prevede di mantenere aperte le attività commerciali e gli altri spazi pubblici a quasi il 69% della popolazione completamente vaccinata e a coloro che si sono ripresi dal coronavirus. Su queste misure pare esserci un consenso ampio, mentre ci sono divisioni su altre proposte, come l'obbligatorietà della vaccinazione, su cui il prossimo cancelliere Scholz ha fatto delle aperture. 

Intanto, anche la Svezia di dice pronta a insaprire le misure contro il Covid. Dopo aver introdotto all'inizio di questo mese il Green pass per gli eventi al chiuso con più di 100 persone, il governo pensa a nuove restrizioni: "Potremmo dover prendere misure già la prossima settimana", ha detto Karin Tegmark Wisell, direttore generale dell'Agenzia per la sanità pubblica svedese, in una conferenza stampa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Germania verso un lockdown per i non vaccinati

Today è in caricamento