Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità

La Germania chiude il più grande mercato darknet del mondo, vendeva dalla droga ai soldi falsi

Sulla piattaforma illegale si potevano acquistare anche dati rubati di carte di credito, Sim anonime, software 'maligni' ma anche farmaci. Aveva quasi 500 mila utenti e più di 2.400 venditori

Un vero e proprio super mercato dell'illegale online dove era possibile trovare di tutto: dalla droga, ai soldi falsi, carte di credito rubate, sim anonime e software 'maligni' per rubare dati dai computer di ignare vittime. Le forze dell'ordine tedesche hanno chiuso quello che, hanno spiegato, "probabilmente è il più grande mercato illegale del darknet" del mondo e arrestato l'uomo che lo aveva messo creato, un cittadino australiano di 34 anni, catturato al confine tra Germania e Danimarca nello scorso fine settimana. Come riferisce il quotidiano "Bild", il capo di DarkMarket, questo il nome della piattaforma illegale. si trova attualmente in custodia e rifiuta di collaborare agli interrogatori.

Al momento della chiusura, la piattaforma illegale aveva quasi 500 mila utenti e più di 2.400 venditori. Almeno 320 mila transazioni sono state effettuate sul mercato nero virtuale. I pagamenti erano in criptovalute: in particolare, 4.650 Bitcoin, 12.800 Monero, per un fatturato di 140 milioni di euro. Tra Ucraina e Moldova sono stati sequestrati oltre 20 server di DarkMarket, da cui gli investigatori sperano di ricavare informazioni su moderatori, venditori e acquirenti della piattaforma in cui venivano scambiati i beni illegali. sotto la direzione della centrale 'cybercrime' degli inquirenti di Coblenza e di Oldenburg e con il coordinamento dell'Europol, le indagini sono state effettuate in tutto il mondo in cooperazione con le autorità di Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Danimarca, Svizzera, Ucraina e Moldavia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Germania chiude il più grande mercato darknet del mondo, vendeva dalla droga ai soldi falsi

Today è in caricamento