“La Germania confina con l’Italia”, la gaffe della presidente della Commissione von der Leyen

In estate il precedente del disastro del Vajont, quando dimenticò di citare il Friuli Venezia Giulia. La testata Politico ironizza: “La geografia o le capacità di attenzione della presidente hanno sofferto a causa della pandemia”

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen è stata ‘punzecchiata’ dalla stampa di Bruxelles per una gaffe sui confini del suo stesso Paese. La tedesca ha infatti scritto, in risposta a un europarlamentare del suo stesso partito, che a giugno, “i controlli ai confini tedeschi con Austria, Svizzera, Francia, Danimarca e Italia sono stati revocati”, ha rivelato la testata online Politico nella sua newsletter mattutina. “Sarebbe stata una novità sia per gli italiani che per il destinatario della lettera, l'eurodeputato tedesco Daniel Caspary”, ironizza il giornalista Florian Eder. “Sembrerebbe - scrive ancora Eder - che la geografia o le capacità di attenzione della presidente della Commissione abbiano sofferto a causa della pandemia”.

La doppia svista

L’eurodeputato Caspary, collega di partito della Cdu di Angela Merkel e della stessa Ursula von der Leyen, aveva scritto per informare la presidente della Commissione circa l'impatto sfavorevole della chiusura delle frontiere tra Germania e Francia all'inizio di quest'anno. Un considerevole ritardo nella risposta della Commissione “è dovuto a una svista amministrativa”, ha scritto in risposta von der Leyen, a sua volta responsabile di una svista sui confini. 

Il precedente sul Vajont

Non è la prima volta che la numero uno dell’esecutivo Ue viene attaccata sulla geografia. Lo scorso luglio, la presidente aveva risposto a un’interrogazione sul disastro del Vajont che nel 1963 costò la vita a quasi 2.000 persone. Nella parte conclusiva della lettera, la tedesca assicurava che “il Fondo europeo di sviluppo regionale cofinanzia attivamente la riduzione del rischio idrogeologico nella regione Veneto, con un importo di 45 milioni di euro”. Peccato che, come fatto notare dai alcuni eurodeputati leghisti, la tragedia coinvolse per lo più il Friuli Venezia Giulia. "Sono sicura che si sia trattata di una svista, ma forse un ripasso della geografia a chi è chiamata a rappresentare anche l'Europa non farebbe male”, dice l'europarlamentare della Lega Rosanna Conte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Dal 1 gennaio basterà un ritardo di pagamento di 100 euro per finire nella blacklist delle banche”

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • George Clooney attacca Orban: “In Ungheria solo rabbia e odio”. La replica: “Consigliato da Soros”

  • Sci, Austria contro l'Italia: "Nostri impianti resteranno aperti, se Ue ci obbliga ci risarcisca"

  • Dopo il confinamento la Francia vede la fine del tunnel. In Spagna a gennaio partono le vaccinazioni

  • Neonazismo e antisemitismo: si dimette l'alleato olandese di Giorgia Meloni

Torna su
EuropaToday è in caricamento