rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
La protesta / Francia

Mascherine Ffp2 gratis e nuove assunzioni, prima vittoria dei professori in Francia

Dopo lo sciopero del settore il governo ha incontrato i sindacati e ha accolto alcune delle richieste: “Nulla è perfetto ma possiamo migliorare le cose”

Lo sciopero degli insegnanti francesi contro i nuovi protocolli importi dal governo per l'emergenza Covid-19 ha portato una prima vittoria al settore. Il ministro dell'Istruzione ha garantito che il governo fornirà cinque milioni di maschere FFP2 e assumerà 3.300 lavoratori a contratto, venendo così incontro a una parte delle richieste che sono arrivate dai professori. Jean-Michel Blanquer ha affermato che il governo ha capito che c'era "fatica legata a tutte le sfide della crisi sanitaria" a seguito di un incontro con i sindacati dell'istruzione.

Decine di migliaia di insegnanti e lavoratori della scuola hanno scioperato giovedì per esprimere il loro malcontento per la gestione da parte del governo della pandemia. Parlando a Euronews diversi insegnanti e operatori scolastici hanno descritto una situazione molto difficile, e alcuni hanno definito la mancanza di personale e mascherine come "catastrofica". Molti hanno anche criticato la modifica del protocollo da parte del governo per i contatti dei bambini positivi al Covid-19 poiché la Francia segnala oltre 300mila casi giornalieri di virus. Benjamin Grandener, co-segretario per la sezione del Rodano di uno dei più grandi sindacati francesi per l'istruzione, ha detto al canale di informazione che la situazione nelle scuole è un "pasticcio assoluto", e ha puntato il dito contro la disposizione che chiede a tutti gli studenti delle classi con casi di coronavirus di fare il test tre volte a settimana, sottolinenado che è di fatto impossibile visto che le farmacie hanno esaurito i tamponi.

Il ministro dell'Istruzione Blanquer ha spiegato che i cinque milioni di mascherine FFP2 andranno agli insegnanti che ne "hanno bisogno", in particolare quelli che lavorano con i bambini che non sono tenuti a indossare la mascherina, ma non ha detto se il governo fornirà mascherine chirurgiche agli operatori scolastici, una delle principali richieste degli scioperanti. Blanquer ha aggiunto che le prossime valutazioni per gli studenti delle scuole primarie, che dovrebbero aver luogo la prossima settimana, sarebbero state ritardate a causa della crisi sanitaria. Per gli studenti delle scuole superiori, il governo avvierà anche le consultazioni sull'eventuale rinvio degli esami specialistici attualmente previsti per marzo.

"La migliore risposta a questo virus è la nostra unità nazionale, che si basa anche su una buona comprensione condivisa delle sfide”, nonché “alla nostra capacità di ammettere con umiltà che nulla è perfetto, che ovviamente possiamo migliorare le cose ed è quello che continueremo a provare a fare", ha detto Blanquer.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherine Ffp2 gratis e nuove assunzioni, prima vittoria dei professori in Francia

Today è in caricamento