Martedì, 22 Giugno 2021
Attualità

La Francia rimprovera Italia e Spagna sui migranti “controllati male”

Gerald Darmanin, ministro dell’Interno del Governo di Macron, si lamenta per i flussi migratori provenienti dal Mediterraneo

Copyright: European Union

La Spagna e l'Italia stanno “controllando male” la “grande immigrazione” che  sono costrette ad affrontare a causa della loro posizione geografica. L’accusa arriva da Gerald Darmanin, ministro dell'Interno francese ed esponente di La République En Marche!, il partito fondato dal presidente Emmanuel Macron. Il commento Darmanin fa parte di un’intervista pubblicata sul quotidiano Le Parisien.

Gli arrivi in Spagna

Le immagini arrivate gli ultimi giorni da Ceuta, in particolare la foto che mostra un neonato salvato in mare, “toccano il cuore”, ma purtroppo l'Europa non è capace di “mantenere sotto il necessario controllo queste frontiere”, ha detto l’esponente del Governo di Parigi rispondendo alle domane del quotidiano francese. 

La critica

L'immigrazione, ha sostenuto il ministro, “è un problema europeo”. Ma “i nostri amici spagnoli e italiani” i più esposti alla rotta migratoria del Mediterraneo, “si trovano di fronte all'arrivo di un gran numero di immigrati che vengono controllati male” una volta sbarcati in Europa. 

La presidenza francese dell'Ue

Parigi assumerà la presidenza di turno del Consiglio Ue a partire da gennaio 2022 e una delle priorità del Governo francese sarà quella di attuare “una registrazione sistematica degli immigrati e la standardizzazione delle domande d’asilo”. Davanti al recente incremento di arrivi concentrati in pochissimi giorni nell'enclave spagnola di Ceuta in Marocco, Parigi ha poi insistito affinché il Governo di Rabat non cessi di cooperare con Bruxelles contro l'immigrazione irregolare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Francia rimprovera Italia e Spagna sui migranti “controllati male”

EuropaToday è in caricamento