rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità

A bambini e giovani depressi per il lockdown 10 sedute gratis dallo psicologo, paga lo Stato

Succede in Francia, dove il presidente Macron ha annunciato una misura straordinaria rivolta alla fascia tra i 3 e i 17 anni. Resterà in vigore finché ci sarà la crisi sanitaria

La Francia finanzierà il sostegno psicologico per bambini e adolescenti della fascia di età compresa tra i 3 e i 17 anni che hanno subito i contraccolpi della crisi sanitaria e del lockdown. Ad annunciarlo è stato il presidente Emmanuel Macron a margine di un incontro con un alcuni giovani pazienti di una comunità psichiatrica di Reims. "Abbiamo oggi un problema di salute che si aggiunge all'epidemia e riguarda i nostri bambini e adolescenti", ha detto il capo dell'Eliseo.

Stando a quanto riferiscono i media trasalpini, lo Stato si impegnerà a rimborsare fino a 10 sedute per ogni bambino o giovane che ne avrà bisogno. Si potrà usufruire di questo strumento fino a quando la crisi sanitaria sarà in corso. Gli psicologi coinvolti nell'iniziativa sono presenti su una piattaforma web. Le sedute devono però essere prescritte da un medico.

L'appello della psicologa italiana: "Investire sul benessere mentale"

Secondo i dati diffusi dalle autorità sanitarie, il ricorso ai servizi di psichiatria in Francia è aumentato del 40% nel 2020 e il 40% dei genitori dice di aver osservato dei segni di sofferenza nei figli durante il primo lockdown, soprattutto per la mancanza di relazioni sociali causata dalla chiusura della scuola. All'inizio di dicembre, quattro psichiatri e uno psicoanalista molto noti nel Paese avevano chiesto al governo di "agire" per garantire un sostegno psicologico ai cittadini. Nell'ultimo anno, la percentuale di francesi che hanno riferito di essere affetti da ansia o depressione è aumentata notevolmente e continua a restare a un livello elevato, colpendo quasi un terzo (31%) della popolazione. 

Il governo aveva lanciato una campagna di comunicazione all'inizio di aprile per incoraggiare i francesi a "parlare" del loro stato psicologico e per ricordare alla gente l'esistenza di servizi di aiuto psicologico via telefono e Internet. Adesso la decisione di considerare le cure mentali al pari di altre terapie pagate dallo Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A bambini e giovani depressi per il lockdown 10 sedute gratis dallo psicologo, paga lo Stato

Today è in caricamento