Sabato, 13 Luglio 2024
La polemica / Francia

Il film Disney che offende l'esercito "colonialista" della Francia in Africa

Il ministro della Difesa di Parigi accusa il secondo episodio di Black Panther. Sullo sfondo, il parallelo tra il fittizio Paese di Wakanda e quanto successo in Mali

La Francia come una potenza coloniale che saccheggia l'Africa. È l'immagine che emerge dall'ultimo film della Disney sull'universo Marvel, "Black Panther - Wakanda Forever".  E che ha provocato una sorta di incidente diplomatico tra Parigi e il colosso Usa. “Condanno fermamente questa rappresentazione falsa e fuorviante delle nostre forze armate. Penso e rendo omaggio ai 58 soldati francesi che sono morti difendendo il Mali su sua richiesta contro i gruppi terroristici islamisti”, è stato il commento indignato su Twitter del ministro francese della Difesa Sébastien Lecornu.

Il film (come il fumetto da cui è tratto) è ambientato in un Paese africano di fantasia, il Wakanda, la cui principale ricchezza è rappresentata da una materia prima (anch'essa fittizia), ossia il vibranio. Su questo metallo convergono le mire degli Stati occidentali, primi fra tutti gli Usa. Ma in una scena, la regina del Wakanda, dopo un intervento all'Onu, punta il dito contro “gli aggressori" che "sono stati assoldati dal governo francese” per rubare il vibranio. 

Il giornalista Jean Bexon ha aggiunto un elemento in più, che ha fomentato la polemica: i soldati stranieri nel Wakanda sarebbero vestiti come i militari francesi impegnati fino all'anno scorso in Mali. Il tema è delicato per l'orgoglio francese: la missione transalpina nel Paese dell'Africa occidentale avviata nel 2013 si è conclusa nel 2022 con un sonoro fallimento. Le truppe di Parigi, arrivate in Mali per combattere i terroristi, hanno dovuto abbandonare il Paese dopo essere state accusate dai leader di Bamako di aiutare i jihadisti invece di contrastarli. Sullo sfondo, i rapporti sempre più stretti tra il Mali e la Russia. 

Il Mali, dunque, sarebbe la Wakanda del duo Marvel/Disney? Il ministero francese ne è convinto:  "Black Panther offende il nostro esercito". Ma riconosce anche la libertà di un'"opera artistica" di cui la Francia non chiede né il ritiro né la censura.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il film Disney che offende l'esercito "colonialista" della Francia in Africa
Today è in caricamento