Francia e Belgio a un passo dal nuovo lockdown. Bruxelles: "Verso 10mila nuovi casi al giorno"

Il 14 ottobre è attesa per il discorso alla nazione del presidente transalpino Macron, che potrebbe aprire al ritorno del confinamento in alcune aree del Paese. Anche le autorità belghe non escludono questa eventualità e diversi ospedali stanno già rinviando esami e operazioni non urgenti

Il presidente francese Emmanuel Macron

Francia e Belgio hanno aperto all'ipotesi del ritorno al lockdown dopo l'aumento dei nuovi di casi di coronavirus. Una ipotesi finora tabù, viste soprattutto le pressioni dei settori economici più colpiti dalle misure varate per contrastare la pandemia di Covid-19. Ma che potrebbe prendere forma a breve: il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, terrà un discorso alla nazione il 14 ottobre proprio per fare il punto sulla situazione epidemiologica e annunciare, forse, nuove e più stringenti misure.

Del resto, da giorni in Francia i contagi superano i 20mila nuovi casi al giorno. Nell'Ile-de-France, la regione intorno a Parigi, il 17% delle persone testate per Covid è risultato positivo, "una cifra che non era mai stata raggiunta", ha detto il direttore dell'Agenzia sanitaria regionale, Aurelien Rousseau. Con "474 pazienti, abbiamo superato il 42% di occupazione" dei letti di rianimazione dei pazienti Covid in Ile-de-France, ha sottolineato Rousseau. Situazioni simili di registrano in altre parti del Paese, tanto che il premier Jean Castex non solo parla apertamenti di seconda ondata, ma non esclude che possano essere imposti dei lockdown locali.  "Il lockdown generale deve essere evitato con tutti i mezzi", ha detto a France Info, mentre alla domanda su eventuali confinamenti a livello locale il capo del governo ha risposto: "Non può essere escluso nulla alla luce della situazione nei nostri ospedali".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Se la Francia è preoccupata, il Belgio lo è ancora di più: nel Paese, i contagi crescono esponenzialmente e gli esperti sanitari del governo hanno dichiarato che di questo passo si potrebbe raggiungere il livello di 10mila nuovi casi al giorno. Un livello che richiederebbe con ogni probabilità il ritorno al lockdown. Le ultime misure prese dal governo centrale sono blande, mentre Bruxelles ha imposto qualche restrizione in più chiudendo bar e caffè. Ma tanto nella Capitale, quanto nel resto del Paese la situazione peggiora di giorno in giorno. Alcuni ospedali cominciano a rinviare le operazioni e le visite non urgenti, mentre diverse terapie intensive registrano tassi di occupazione di pazienti con Covid-19 superiori al 25%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il film sui migranti di Rocco Siffredi vince l'Oscar del porno di Berlino

  • Erdogan in mutande su Charlie Hebdo, la rabbia del presidente turco: "Canaglie immorali"

  • Erdogan su Macron: "Ha problemi mentali". Conte col presidente francese: "Parole inaccettabili"

  • Dopo la Brexit il Regno Unito pensa di espellere i senzatetto stranieri

  • Cucina in Olanda, tavoli in Germania: così il ristorante aggira il lockdown

  • Pace fatta nella famiglia reale belga, il re incontra la figlia che non voleva riconoscere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento