rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Il caso / Stati Uniti d'America

Prete usa per 20 anni la formula sbagliata, migliaia di battesimi annullati e da rifare

È accaduto in una diocesi dell'Arizona, negli Stati Uniti, e adesso non è chiaro se anche gli altri sacramenti come comunione e matrimonio dovranno essere ripetuti per tutti

Una sola parola sbagliata, una sola, ma utilizzata per anni al posto di quella giusta, ha causato un terremoto in una diocesi cattolica degli Stati Uniti, a Phoenix, in Arizona. Un sacerdote di una chiesa locale, Andres Arango, per circa vent'anni ha usato una formula non corretta durante i battesimi, e quando l'errore è stato scoperto, sono stati tutti annullati, ed erano migliaia.

Il prelato nel compiere il rito era solito dire: "Noi ti battezziamo nel nome del Padre, e del Figlio, e dello Spirito Santo". Invece avrebbe dovuto dire: "Io ti battezzo". Il vescovo locale, in un messaggio ai parrocchiani, ha spiegato che la formula invalidava il sacramento in quanto "il problema con l'uso del 'Noi' è che non è la comunità che battezza una persona”, ma “piuttosto è Cristo, e Lui solo, che presiede tutti i sacramenti, e quindi è Cristo Gesù che battezza". E visto che durante il rito il prete è il suo rappresentante deve usare la prima persona.

"Mi rattrista apprendere di aver eseguito battesimi non validi durante il mio ministero di sacerdote utilizzando regolarmente una formula errata. Sono profondamente dispiaciuto per il mio errore e per come questo abbia colpito numerose persone nella vostra parrocchia e altrove”, ha scritto il sacerdote in una lettera, in cui ha annunciato le sue dimissioni dal ruolo, promettendo allo stesso tempo di dedicare “la mia energia e il mio ministero a tempo pieno per aiutare a rimediare a questo errore". Come riporta il Telegraph la diocesi, in una dichiarazione ai fedeli, ha specificato a chi era stato battezzato con le parole sbagliate che questo significa "che il battesimo non è valido”, e che dovrà essere ripetuto. Non è chiaro però se dovranno essere ripetuti anche gli altri sacramenti come la comunione, la cresima e il matrimonio.

Nell'agosto 2020 era stato chiesto alla Congregazione vaticana per la dottrina della fede, che ha lo scopo di interpretare appunto la dottrina cattolica, se la formula con il "noi" fosse valida. La risposta è stata una sola parola: "Negativo". Diversi fedeli della parrocchia hanno per lanciato una petizione per chiedere al prete di restare al suo posto, ribadendogli la propria stima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prete usa per 20 anni la formula sbagliata, migliaia di battesimi annullati e da rifare

Today è in caricamento