Lunedì, 27 Settembre 2021

Farage offende il Belgio: "Non esiste". L'ex premier ribatte: "Vedrà quanto è vero ai Mondiali quando sfideremo l'Inghilterra"

Botta e risposta al Parlamento europeo tra l'euroscettico britannico e Guy Verhofstadt. Le rispettive nazionali di calcio sono nello stesso girone della Coppa in Russia

L'ex leader dell'Ukip Nigel Farage offende il Belgio, sostenendo che non è una nazione. "Il Belgio non è una nazione e forse è per questo che siete contenti di accedere a un livello europeo superiore", ha detto Farage prendendo la parola al Parlamento Ue a Bruxelles. "Vogliamo vivere in Stati-nazione, non in false creazioni artificiali", ha aggiunto. Immediata la reazione del premier belga, Charles Michel, che ha accusato Farage di "scivolare nel populismo e nell'estremismo". Nella polemica si è inserito anche l'ex premier belga Guy Verhofstadt, attualmente capo negoziatore dell'Europarlamento per la Brexit ed ex primo ministro belga, che l'ha buttata sulla rivalità calcistica. "Vedrà quanto è vero il Belgio quando giocheremo contro l'Inghilterra il 28 giugno ai Mondiali", ha scritto Verhofstadt su Twitter. 

Si parla di

Video popolari

Farage offende il Belgio: "Non esiste". L'ex premier ribatte: "Vedrà quanto è vero ai Mondiali quando sfideremo l'Inghilterra"

Today è in caricamento