menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
© European Union , 2018   /  Source: EC - Audiovisual Service   /   Photo: Georges Boulougouris

© European Union , 2018 / Source: EC - Audiovisual Service / Photo: Georges Boulougouris

Fake news, Ue: “Minaccia per le nostre democrazie”

Al via il Gruppo di lavoro della Commissione europea contro le false notizie. Tra i 39 esperti che si sono riuniti per la prima volta oggi a Bruxelles, anche 4 italiani

Il rischio di interferenze alle prossime elezioni in Europa, tra cui quelle in Italia. Ma anche la propaganda anti-Ue condotta facendo circolare bufale costruite ad arte. Fenomeni che “minacciano il benessere delle nostre democrazie e i nostri valori democratici”. E' il monito della commissaria responsabile del Digitale, Mariya Gabriel, che ha lanciato il Gruppo di alto livello creato dall'esecutivo comunitario per combattere il fenomeno delle fake news

Il Gruppo, che si è riunito oggi a Bruxelles per la prima volta, è composto da docenti, giornalisti ed esperti dei media e ha il compito di delineare le possibili azioni che l'Ue dovrà intraprendere per constrastare il dilagare di false informazioni, soprattutto sul web. Un primo pacchetto di misure dovrebbe essere lanciato già in primavera. 

L'allarme della Commissione Ue

"Le tecnologie digitali hanno profondamente modificato il mondo in cui i cittadini accendono all'informazione" e hanno "un'enorme potenziale" per aumentare il pluralismo dei media", ha spiegato Gabriel durante una conferenza stampa. Tuttavia, secondo la commissaria, “anche se non sono illegali né nuove, le fake news si diffondono a un ritmo preoccupante" al punto da minacciare "il benessere delle nostre democrazie e i valori democratici”. 

Faro sulle elezioni italiane

Tra i 39 esperti del Gruppo di alto livello ci sono anche quattro italiani: la dirigente di Mediaset Gina Nieri, il vicedirettore del Corriere della Sera Federico Fubini, l'ex direttore del Tg1 Gianni Riotta e il docente di diritto dell'università Bocconi Oreste Pollicino. L'Italia è tra gli Stati membri al centro di questo lavoro, soprattutto in vista delle elezioni di marzo e dopo le parole dell'ex vicepresidente Usa, Joe Biden, che ha accusato Mosca di essersi mossa per orientare la campagna per il referendum sulla riforma costituzionale nel nostro paese. “Non credo che i cittadini italiani si lascino condizionare da fake news che arrivano da fuori dall'Europa. Gli italiani sono abbastanza maturi", ha detto il presidente del Parlamento Ue Antonio Tajani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Perché l’Italia è il primo Paese Ue a bloccare l’export di vaccini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento