Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità

Monaco sfida l'Uefa e Orban: "Stadio arcobaleno per Germania-Ungheria"

Il Comune bavarese, che ospiterà il delicato match di Euro2020, ha chiesto di poter illuminare l'Allianz Arena per lanciare un messaggio di solidarietà alla comunità Lgbtq+ magiara

L'Allianza Arena di Monaco / Twitter

Uno stadio illuminato con i colori arcobaleno per inviare "un segno visibile di solidarietà con la comunità LGBTI in Ungheria". E' quanto chiede il sindaco di Monaco Dieter Reiter all'Uefa in vista del match di Euro 2020 che vedrà la Germania impegnata in un delicato match con i magiari. Ma la richiesta potrebbe venire respinta perché considerata una presa di posizione politica contraria al regolamento della competizione. 

Di sicuro, la mossa del consiglio comunale di Monaco, che ha approvato con un voto trasversale la mozione a favore dello stadio arcobaleno, aprirà un precedente e sta già mettendo in imbarazzo l'Uefa. L'organizzazione che riunisce le associazioni calcistiche europee è da sempre impegnata in campagne promozionali per i diritti civili, e si è schierata contro l'omofobia nel calcio con una iniziativa ad hoc nel corso del Pride 2020. Ecco perché l'Uefa ha autorizzato in questi giorni il portiere della Germania Manuel Neuer a indossare a Euro 2020 una fascia di capitano con i colori arcobaleno. Ma diverso è il messaggio che vuole lanciare il Comune di Monaco, dato che ha precisi obiettivi politici.

Come è noto, il governo ungherese di Viktor Orban ha da poco approvato una legge che vieta la condivisione di informazioni ritenute potenzialmente promotrici dell'omosessualità o di identità di genere non binarie tra i minori di 18 anni. Ed è proprio per protesta contro questa legge che il sindaco Reiter vuole illuminare con i colori dell'arcobaleno l'Allianz Arena (cosa tra l'altro già fatta in passato). "La capitale dello stato bavarese sostiene la diversità, la tolleranza e l'autentica uguaglianza nello sport e nella società", si legge nella mozione. “In occasione della partita tra Germania e Ungheria, il Consiglio desidera inviare un messaggio visibile di solidarietà alla comunità LGBT in Ungheria, che sta soffrendo per la recente legislazione approvata dal governo ungherese. Questa legge rappresenta un nuovo punto basso nella privazione dei diritti di lesbiche, gay, bisessuali e transgender, l'ultima di una serie di misure nel corso degli anni che costituiscono una restrizione sistematica dello stato di diritto e delle libertà fondamentali in Ungheria".

Per il momento, l'Uefa non ha reso noto se autorizzerà o meno la richesta di Monaco. Di contro, l'organizzazione ha aperto un'inchiesta sulla presenza di striscioni anti-Lgbtq+ durante la partita inaugurale a Budapest tra Ungheria e Portogallo. Un'altra inchiesta è stata aperta per alcuni episodi razzisti avvenuti sempre a Budapest, ma stavolta durante la partita contro la Francia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monaco sfida l'Uefa e Orban: "Stadio arcobaleno per Germania-Ungheria"

Today è in caricamento