Martedì, 26 Ottobre 2021
Attualità

Due milioni per cinque conferenze auto-celebrative, il conto salato che Frontex presenta all’Ue

Ogni anno l'Agenzia europea della guardia costiera organizza un evento per "condividere esperienze e migliori pratiche". Una sola cena nel 2015 è costata 94.000 euro ai contribuenti. Oltre mezzo milione speso nel 2018 per una trasferta sul Mar Baltico

L'Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, Frontex, organizza ogni anno un evento auto-celebrativo al quale partecipano in centinaia tra dipendenti e ospiti. Il conto totale dei budget per le feste di Frontex dal 2015 al 2019 ammonta a un totale di 2,1 milioni di euro. A rivelarlo è la testata EUobserver che ha avuto accesso ai documenti interni che certificano le somme utilizzate per le attività ricreative. Queste spaziano dai 94.000 euro spesi nel 2015 per una cena presso l'elegante ristorante Belvedere di Varsavia (città che ospita la sede dell’Agenzia Ue), al budget stanziato per la festa in trasferta sul Mar Baltico che si è tenuta presso la località balenare di Sopot. In quest’ultima occasione i contribuenti europei ci hanno rimesso 580.152,22 euro. 

Gli invitati

La festa annuale, denominata Giornata europea della guardia di frontiera e costiera, viene giustificata come “un'opportunità per condividere esperienze e migliori pratiche”. “All'evento - scrive il giornalista Nikolaj Nielsen - partecipano rappresentanti del settore, autorità nazionali della guardia di frontiera ed esperti politici”. All’edizione del 2015, secondo quanto riportato nell’inchiesta di EUobserver, avrebbero partecipato circa 800 ospiti, anche se non è dato a sapere in quanti fossero presenti alla cena di lusso.

I numeri

L’ammontare superiore ai due milioni di euro usati nei cinque anni precedenti alla pandemia è il risultato della somma delle spese sostenute per i cinque eventi annuali: nel 2015 si sono spesi circa 360.000 euro, nel 2016 circa 371.000 euro, nel 2017 oltre 341.000 euro, nel 2018 la somma record di 580.152 euro e nel 2019 circa 494.500 euro. 

Stop alle feste tra le polemiche sul direttore

Interrogato dalla testata bruxellese, il portavoce dell’Agenzia ha affermato che “anche prima della comparsa del Covid, Frontex aveva deciso di smettere di tenere l’evento” che si è interrotto nel 2020 e non è previsto nemmeno per l’anno in corso. Frontex è una delle agenzie europee che ricevono più finanziamenti. Nel 2005 aveva un budget annuale di 6 milioni di euro, che da allora è balzato agli attuali 500 milioni di euro. Sull’attuale direttore, Fabrice Leggeri, pendono diverse richieste di dimissioni arrivate da molteplici associazioni, partiti e addirittura interi gruppi politici del Parlamento europeo che accusano il funzionario francese di essere responsabile della condotta degli agenti di Frontex immortalati nel tentativo di respingere migranti nel Mar Egeo che tentavano di arrivare sulle coste greche, mettendone a rischio l’incolumità. Non proprio una condotta da guardia costiera. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due milioni per cinque conferenze auto-celebrative, il conto salato che Frontex presenta all’Ue

Today è in caricamento