Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità

Un drone per portare i farmaci a casa: l'esperimento del governo greco

Grazie alle tecnologie innovative si puà dare assistenza a comunità isolate senza sovraccaricare il sistema sanitario

La pandemia di coronavirus ha posto i governi davanti alla necessità di rivedere il proprio modo di fornire assistenza medica ai cittadini. E la tecnologia è venuta incontro alle loro esigenze, la Grecia ad esempio sta sperimentando la consegna di farmaci attraverso l’utilizzo di droni, un'iniziativa che permette di offrire assistenza a persone in isolamento, facendo risparmiare tempo e risorse al sistema sanitario.

Nel suo primo volo il drone ha coperto una distanza di circa 3 chilometri, raggiungendo in poco tempo un villaggio di 200 persone. Il volo è decollato dalla città di Trikala (nella grecia nord-occidentale) e ha effettuato una fermata in farmacia per ritirare i medicinali prima di atterrare in piena campagna. Il sindaco di Trikala si è mostrato entusiasta dell’esperimento, sostenendo che “la tecnologia può dare soluzioni reali a problemi reali che abbiamo oggi. Stavolta abbiamo trasportato farmaci per la pandemia, domani potremmo farlo per qualche altra emergenza,”.

La consegna di farmaci a domicilio era già stata testata dal governo indonesiano durante le fasi più critiche dell’emergenza sanitaria. A metà luglio, il paese, travolto dalla variante Delta aveva migliaia di persone in isolamento, per fronteggiare l’emergenza le autorità indonesiane avevano predisposto un sistema di consegne di cibo e medicinali alle persone in quarantena. La stessa idea era stata utilizzata da una farmacia del cremonese che ad aprile aveva iniziato a spostare i farmaci tra le due sue sedi proprio con un drone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un drone per portare i farmaci a casa: l'esperimento del governo greco

Today è in caricamento