Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

Dosi anche in negozi e supermercati, così Bruxelles punta a velocizzare le vaccinazioni

Via alle somministrazioni del monodose Johnson&Johnson nel magazzino Ikea e ai supermercati Carrefour. Ma la capitale è in ritardo sul resto del Belgio

Vaccinarsi contro il Covid mentre si fa shopping in un negozio di vestiti, ma anche dopo aver fatto la spesa al supermercato o aver ordinato un mobile nuovo. La prospettiva che fino a pochi mesi fa sarebbe stata relegata al genere della fantascienza è diventata realtà questa mattina a Bruxelles, quando due supermercati Carrefour e un negozio Action hanno alzato le saracinesche. Ad aspettare i clienti all’interno dei punti vendita o nei mini-centri vaccinali messi su davanti agli esercizi commerciali c’era il personale sanitario della capitale belga, pronto a somministrare il monodose Johnson&Johnson. 

Ad aderire all’iniziativa dell'autorità sanitaria regionale che unisce i 19 comuni della capitale belga sono stati, per il momento, sei esercizi commerciali molto frequentati dai cittadini brussellesi. Ai due supermercati Carrefour (rispettivamente nei comuni di Evere e Auderghem) e al punto vendita Action del quartiere di Molenbeek, si aggiungeranno nei prossimi giorni anche i magazzini Ikea ed Action di Anderlecht e il negozio Primark del quartiere di Ixelles, a meno di un chilometro dal Parlamento europeo.

La nuova campagna vaccinale negli esercizi commerciali è nata per tirare su il tasso di immunizzazione contro il Covid-19 nella capitale belga, clamorosamente in ritardo rispetto alle altre regioni del Paese. Secondo gli ultimi dati diffusi dall’istituto nazionale Sciensano, la percentuale di adulti completamente vaccinati nella capitale belga si ferma al 62%, mentre le regioni della Vallonia e delle Fiandre viaggiano su percentuali ben più elevate, rispettivamente il 78 e l’89%. 

“L’accessibilità al vaccino è un fattore importante”, ha affermato un portavoce di Carrefour Belgio ai media locali. “La gente viene prima a chiedere informazioni e dice che tornerà più tardi. Il fatto che vi sia ora un centro sul territorio, a differenza dei tradizionali centri di vaccinazione, è molto interessante”, ha aggiunto il rappresentate della catena di supermercati. Nelle prime ore di somministrazione “abbiamo ricevuto persone di tutte le età, anche giovani ventenni”. “Di sicuro - ha concluso - alcuni di loro sono di ritorno dalle vacanze”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dosi anche in negozi e supermercati, così Bruxelles punta a velocizzare le vaccinazioni

Today è in caricamento