rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Il blocco dei trattori / Francia

Auto si lancia contro agricoltori in protesta: morta una donna

Stava manifestando con la figlia adolescente e il marito che sono rimasti gravemente feriti a un posto di blocco coi trattori, in uno dei cortei che sta paralizzando la Francia: cosa è successo

Una donna che manifestava con il marito e la figlia adolescente a un posto di blocco degli agricoltori francesi in Occitania, nel sud-ovest della Francia, è rimasta uccisa in un grave incidente oggi, 23 gennaio 2024, quando un'auto si è lanciata contro il gruppo di dimostranti. L'uomo e la ragazza sono rimasti gravemente feriti, si apprende da testimoni sul posto. I tre occupanti dell'auto sono stati fermati, ha fatto sapere la polizia. L'incidente è avvenuto questa mattina alle 5:45 a Pamiers.

La notizia è stata data da Arnaud Rousseau, presidente della Fnsea, sindacato degli agricoltori, a Rmc: "Ho appena appreso che è avvenuto un incidente stradale a Pamiers, nell'Ariège. Tre dei nostri membri hanno avuto un grave incidente-  ha detto Rousseau - Una donna è morta. Suo marito e sua figlia sono in condizioni complicate e sono stati rapidamente curati. Nel momento particolare che sta attraversando l'agricoltura, è difficile convivere con questo tipo di tragedia. Vorrei innanzitutto dire alle persone che sono sul campo che hanno il pieno sostegno di tutti gli agricoltori francesi."  In seguito alla tragedia, la Fdsea e i sindacati agricoli JA hanno deciso di rimuovere il blocco stradale di Pamiers sulla RN20. Il ministero dell'Agricoltura francese ha dichiarato che "il ministro e la sua squadra (erano) in stretto contatto con la prefettura dell'Ariège per scoprire le circostanze esatte dell'incidente".

Perché gli agricoltori protestano

Gli agricoltori francesi manifestano in tutto il Paese da alcuni giorni per chiedere semplificazioni amministrative e indennizzi più veloci in caso di calamità naturali. In strada coi trattori, gli agricoltori francesi dell'Occitania meridionale continuano il blocco con balle di fieno di parte dell'autostrada A64, iniziato il 18 gennaio 2024, per protestare soprattutto contro tagli ai sussidi.

In serata, l'incontro tra il primo ministro francese, Gabriel Attal e i leader dell'unione agricola Fnsea, dopo che il Ministero dell'Agricoltura ha annunciato il nuovo rinvio del pacchetto di riforme già a lungo ritardato. Tra le rimostranze degli agricoltori vi sono i costi sempre crescenti che il settore deve affrontare e l'effetto soffocante di normative ambientali eccessivamente zelanti. La protesta coinvolge varie zone della Francia: in nottata, una trentina di trattori con rimorchio hanno bloccato la circolazione sull'autostrada A7 in entrambi i sensi, fra Lione e Valence, nel centro del Paese. Pesanti i disagi per gli automobilisti, con deviazioni su strade alternative che si sono subito riempite di veicoli.

Altre proteste stanno bloccando l'autostrada A64 e l'A63, nei Pirenei francesi. Resta per il momento possibile l'accesso alla Spagna. Bloccata anche la A62 in Aquitania (sud-ovest) da una decina di trattori. Limitato anche il traffico ferroviario, con decine di agricoltori che hanno accumulato pneumatici sui binari, sempre nella Nuova Aquitania. La situazione comincia a complicarsi anche nell'est, con blocchi alla frontiera con la Germania, a Sarrebrucke. Iniziative analoghe a quelle francesi si registrano in Olanda, in Romania, in Germania o in Polonia, spesso dirette contro l'aumento delle tasse e il "Patto verde" europeo.

"Omicidio colposo aggravato": la Procura apre un'indagine

La Procura ha aperto un'indagine per ''omicidio colposo aggravato'' e ''lesioni aggravate'' dopo la morte della donna investita. Lo ha annunciato il procuratore di Foix, Olivier Mouysset, in un comunicato stampa. Il procuratore ha spiegato che l'auto che ha investito la donna stava viaggiando su una strada a doppia carreggiata quando ha urtato "un muro di balle di paglia, eretto fino al ponte". Dietro questo muro di paglia ''i manifestanti stavano mangiando'', ha aggiunto.

La Procura precisa che il conducente del veicolo, 44 anni e non noto alle forze dell'ordine, è risultato negativo all'alcol e alla droga. I tre occupanti del veicolo che ha investito e ucciso la donna sono stati posti in custodia di polizia e ''saranno interrogati a breve''. Anche se, precisa la procura, ''in base ai primissimi elementi dell'indagine, i fatti in questione non sembrano essere intenzionali''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto si lancia contro agricoltori in protesta: morta una donna

Today è in caricamento