Donald (Tusk) contro Donald (Trump): "Abbiate paura non del Covid ma dei potenti che mentono"

L'ex presidente del Consiglio europeo attacca quello statunitense dopo l'invito di quest'ultimo, nel giorno in cui è stato dimesso dall'ospedale, a non temere il coronavirus

Foto Ansa EPA/KEN CEDENO

Ha scelto Twitter l'ex presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, per mandare una stoccata al suo potente omonino, Donald Trump, dopo che quest'ultimo ha invitato gli statunitensi a “non aver paura” del coronavirus e a non lasciarsi “dominare dalla malattia”. Il presidente statunitense è stato dimesso dopo tre giorni di ricovero per Covid-19 e, nonostante non ancora completamente guarito, è tornato alla Casa Bianca.

Arrivato in elicottero si è prima tolto la mascherina a furor di telecamere affacciato al balcone, e poi ha pubblicato un messaggio sui social network nel quale ha invitato gli statunitensi a “non lasciarsi dominare” dal coronavirus, a “non avere paura perché lo batteremo” visto che “abbiamo le migliori medicine del mondo”. Trump ha addirittura affermato di stare “meglio di 20 anni fa” e di non essersi “sentito così bene da tanto tempo”, aggiungendo anche “forse adesso sono immune, non lo so”.

Questo sottostimare i rischi della malattia non è piaciuto a molti, tra cui l'ex presidente del Consiglio europeo e attuale leader del Ppe Tusk. “Non abbiate paura del Covid. Abbiate paura delle persone ciniche e potenti che diffondono bugie al riguardo. Non lasciate che dominino la vostra vita”, ha scritto su Twitter con un chiaro riferimento a Trump. Quest'ultimo è stato attaccato anche dal suo rivale nella corsa alla casa bianca, il democratico Joe Biden, che ha invitato gli americani a indossare la mascherina e ha ricordato che "oltre 200mila americani sono morti, 50mila vengono contagiati ogni giorno, mille al giorno muoiono”, definendo la pandemia una “emergenza nazionale” e chiedendo al presidente di “assumersi la responsabilità”, di quanto sta accadendo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commozione e rabbia per il suicidio di Alysson in Belgio: "È il simbolo dei dimenticati della crisi"

  • L'Olanda legalizzerà la 'liquefazione' in alternativa alla cremazione o alla sepoltura dei morti

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • In Romania una persona su quattro non ha i servizi igienici in casa, in Italia in 360mila

  • “La Germania confina con l’Italia”, la gaffe della presidente della Commissione von der Leyen

  • Perché Polonia e Ungheria bloccano il Recovery fund (e i fondi per l'Italia). E cosa c'entrano i migranti

Torna su
EuropaToday è in caricamento