rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Il caso / Repubblica Ceca

Morti nelle ambasciate, il governo ai diplomatici: "Troppo stress, lavorate meno"

Dopo il decesso prematuro di tre ambasciatori, il governo ceco scrive ai suoi funzionari all'estero invitandolo a conciliare meglio vita e lavoro

Il governo della Repubblica ceca è preoccupato dello stato di salute dei suoi diplomatici dopo la morte di due ambasciatori e di una vice ambasciatrice negli ultimi cinque mesi. Il ministro degli Esteri Jan Lipavsky ha inviato una lettera al personale distaccato all'estero chiedendo ai funzionari di trovare un migliore equilibrio tra vita privata e quella professionale. Lo riporta Politico.

Nella lettera, Lipavsky chiede ai dipendenti di non sottovalutare la necessità di prendersi cura della propria salute fisica e mentale. “Non dimenticare che ogni lavoro, compreso il nostro, ha i suoi valori e le sue ambizioni, ma anche i suoi confini 'sani'”, si legge nella lettera, aggiungendo che sarebbe opportuno trovare un equilibrio tra lavoro e vita familiare.

Il mese scorso, la vice ambasciatrice della Repubblica ceca in Israele, Monika Studená, è morta improvvisamente all'età di 50 anni. A febbraio, Jakub Dürr, ambasciatore in Polonia è deceduto all'età di 46 anni. E nel novembre 2022, l'ambasciatrice in Svizzera e Liechtenstein Kateřina Fialková si è spenta all'età di 55 anni. Tutti i decessi sono stati dovuti a cause naturali. "Questo dimostra che la posizione di un diplomatico implica lavorare in condizioni estremamente difficili e spesso in isolamento dalla famiglia”, ha detto Lipavsky. “I nostri colleghi svolgono questo servizio anche in zone di guerra sotto strette misure di sicurezza con mobilità limitata nel Paese di distacco. I diplomatici sono esposti non solo a grandi pressioni nella loro vita professionale e personale, ma anche a condizioni climatiche spesso difficili”, ha aggiunto. Il ministro ha affermato che il suo ministero è pronto ad apportare modifiche per aiutare i diplomatici a far fronte alle pressioni del loro lavoro. Le misure in discussione includono l'aumento dei servizi psicologici per i diplomatici e le loro famiglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morti nelle ambasciate, il governo ai diplomatici: "Troppo stress, lavorate meno"

Today è in caricamento