rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Banche / Germania

Deutsche bank crolla in borsa, Lagarde: "Bce fornirà liquidità se necessario"

Lo spettro di una nuova crisi bancaria è piombata al tavolo dei leader proprio mentre era in corso l'eurosummit

Dopo Credit suisse, un'altra grande banca sistemica europea spaventa i mercati: oggi Deutsche bank ha registrato un tonfo del 14% all'apertura delle borse, trascinando con sé altri istituti. Il passo falso, scrive il Financial times, è legato ai crescenti timori per l'impatto dell'aumento dei tassi di interesse sulla stabilità del sistema bancario europeo. Ma il cancelliere tedesco Olaf Scholz professa la calma: "Deutsche Bank è una banca molto redditizia, non c'è motivo di preoccuparsi", ha detto a margine del summit Ue a Bruxelles.

Solo oggi i credit default swap di Deutsche Bank, che rappresentano l'assicurazione dei suoi obbligazionisti contro un potenziale default, sono aumentati del 31%.

cds deutesche bank

Al vertice, lo spettro di una nuova crisi bancaria è piombata al tavolo dei leader proprio mentre era in corso l'eurosummit con i vertici della Bce e dell'Eurogruppo. Il presidente dell'Eurogruppo, Pascal Donohoe, ha chiesto all'Italia di ratificare il Mes, il meccanismo europeo di stabilità che è legato a doppio filo con il Fondo di risoluzione, ossia lo strumento che dovrebbe entrare in funzione in caso di una crisi di uno o più istituti europei. Molti esperti, nei giorni scorsi, hanno sottolineato che lo scudo anticrisi dell'Ue presenta ancora preoccupanti lacune, come quelle per il sostegno alle banche medie e piccole. "Quello che posso dire chiaramente è che il lavoro degli anni passati ha ripagato e il sistema bancario in Europa è stabile", ha detto Scholz a questo proposito. "Siamo in una posizione in cui possiamo dire che il sistema bancario è robusto e stabile. Abbiamo la struttura di controllo necessaria e, grazie al lavoro degli anni passati, le banche sono in una posizione più robusta e resiliente", ha ribadito.

Parole che cercano di placare il panico in borsa. L'indice delle banche Stoxx 600, che contiene i maggiori istituti di credito della regione, è sceso del 5% nella tarda mattinata di venerdì. La tedesca Commerzbank ha perso l'8,5%, mentre la francese Société Générale ha perso il 7,4%. Gli occhi sono puntati sulla Bce e le prossime mosse sui tassi di interesse. Ma anche sulle azioni che Francoforte potrebbe intraprendere per affrontare le turbolenze del settore bancario e le sue conseguenze. Durante il summit, la governatrice Christine Lagarde ha rassicurato i leader dicendo che la Bce è in grado di fornire liquidità se necessario. La Bce si è dotata di recente di due strumenti di intervento come l'Omt e il Tpi per sostenere gli Stati nel caso in cui la loro stabilità finanziaria dovesse venire messa alla prova da una crisi bancaria. 

L'incubo di una nuova crisi bancaria piomba sull'Ue: "Italia ratifichi Mes"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deutsche bank crolla in borsa, Lagarde: "Bce fornirà liquidità se necessario"

Today è in caricamento