rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Il caso

Eurodeputato uccide un daino e posta la foto su Facebook: "Minacciato dagli anticaccia, li denuncio"

Pietro Fiocchi, esponente di Fdi, ha approfittato di una missione del Parlamento in Bulgaria per partecipare a una battuta di caccia

Ha approfittato di una missione ufficiale del Parlamento europeo in Bulgaria per una passeggiata nella natura, e soprattutto per dare sfogo a una delle sue grandi passioni, la caccia. "Ho avuto la fortuna di poter cacciare in molte parti del mondo e conservo ricordi incredibili di ogni luogo visitato, anche qui in Bulgaria è stata una grande emozione che vorrei condividere con voi grazie a questa foto", ha scritto su Facebook in un post corredato da una immagine di lui con fucile in mano e il corpo senza vita di un daino ai suoi piedi. Una foto che ha scatenato una ridda di polemiche sul social e oltre, non solo da parte degli animalisti, ma anche da alcuni cacciatori. Lui è Pietro Fiocchi, eurodeputato di Fratelli d'Italia, membro della commissione Ambiente all'Eurocamera, con alle spalle un ruolo da manager nell'impresa di famiglia. Che produce munizioni per armi.

Fiocchi è un cacciatore e non ha mai nascosto questa sua passione. Anzi, ne ha fatto uno dei punti di forza del suo impegno politico. "Padre di famiglia, imprenditore e cacciatore", si definisce sul suo profilo Facebook con tanto di foto di lui con fucile in mano e tenuta da caccia. "In Europa per caccia, pesca e mondo rurale", è il claim sopra il logo di FdI e il nome di Giorgia Meloni. Gli va dato atto di essere trasperente su quelli che sono gli interessi di cui si fa portavoce al Parlamento europeo. Ma con l'immagine del daino ucciso ha forse peccato di eccesso di trasparenza. 

"Da cacciatore dico che è meglio non pubblicare foto del genere. Così si alimentano solo le polemiche", è stata la tirata di orecchi di un utente. Molto più accesi sono stati gli attacchi degli animalisti, anche qui con alcune esagerazioni, come quella di chi ha augurato a Fiocchi di ammalarsi di Covid visto che in Bulgaria "ci sono molti infetti". Chiaramente, non sono mancati i messaggi di difesa all'eurodeputato di FdI, sia sui social, sia dal mondo della caccia e da quello della politica. La lobby Caccia pesca e ambiente (Cpa) ha espesso solidarietà a Fiocchi puntando il dito contro "la macchina del fango green". E lo stesso hanno fatto i suoi colleghi eurodeputati di FdI. 

Ma Fiocchi sa difendersi bene da solo. E sempre su Facebook è tornato sulla vicenda: "Sono stato offeso e minacciato per una mia foto di caccia. Sono il primo a ritenere di cattivo gusto alcune foto che rischiano di trasmettere un messaggio negativo, ma ritengo sbagliato nasconderci, dover temere di mostrare una parte della nostra passione, come se l’abbattimento fosse un taboo (cosi' nel testo, ndr), sarebbe come dare ragione agli anticaccia". E annuncia: "Ho deciso di agire per vie legali denunciando alle autorità tutte le ingiurie e le minacce ricevute", conclude.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eurodeputato uccide un daino e posta la foto su Facebook: "Minacciato dagli anticaccia, li denuncio"

Today è in caricamento