rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Regno Unito

Deputati in missione si ubriacano in volo, "per una di loro necessaria la sedia a rotelle"

Tre parlamentari britannici finiscono nella bufera per il comportamento tenuto durante una visita ai militari a Gibilterra, due hanno litigato con l'addetto che gli chiedeva il Green pass

Erano stati scelti per rappresentare il Parlamento britannico durante una visita alle truppe a Gibilterra, ma il loro viaggio è finito al centro della bufera dopo che si è scoperto che si sarebbero ubriacati sul volo diretto al territorio d'oltremare, al punto tale che una di loro sarebbe stata portata al bus militare sul quale sarebbe dovuta salire in sedia a rotelle in quanto "incapace di intendere e di volere a causa del bere", e poi sarebbe stata portata in albergo “per la propria sicurezza”.

Gli altri due politici incriminati invece avrebbero “alzato un polverone” in quanto quando gli è stato chiesto il passaporto vaccinale dagli addetti dell'aeroporto di arrivo, costringendo il personale militare a intervenire per calmarli. Un tenente colonnello in pensione e un maggiore in servizio avrebbero dovuto fare da "badanti" ai tre deputati, che secondo le accuse, trapelate sulla stampa, avrebbero bevuto prima e durante tutta la durata del volo.

I politici incriminati, che facevano parte di un gruppo di 15 parlamentari selezionali per rendere visita alle truppe nel giorno dell'Armistizio, sono Charlotte Nichols, una deputata del partito laburista, David Linden e Drew Hendry, entrambi del Partito Nazionale Scozzese (Snp).

Ben Wallace, il Segretario di Stato alla Difesa, ha detto che i deputati hanno mostrato "una mancanza di rispetto per il lavoro delle nostre Forze Armate" e hanno rischiato di "minare il rispetto per il Parlamento". Wallace ha contattato i laburisti e lo Snp per esprimere il suo “disappunto” sul comportamento dei politici, che hanno "messo il personale militare in una posizione difficile".

Tutti e tre i deputati hanno dichiarato di non essere ubriachi durante il volo, ma non hanno negato di aver bevuto, spiega la Bbc. Linden si è difeso dicendo di essere "incredibilmente deluso" da quella che ha definito una "bizzarra campagna diffamatoria dei Tory", i conservatori inglesi, mentre Hendry li ha accusati di diffondere "affermazioni false". Secondo un portavoce del Snp : "Invece di cercare di distogliere l'attenzione dallo scandalo di corruzione dei Tory che sta travolgendo Westminster, Ben Wallace dovrebbe scusarsi per il suo ruolo in esso, compreso il voto per togliere dai guai Owen Paterson", accusato di aver fatto alla Camera gli interessi di due aziende per cui lavora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deputati in missione si ubriacano in volo, "per una di loro necessaria la sedia a rotelle"

Today è in caricamento