rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Guerra in Ucraina

“Deportazioni di massa e bambini adottati in Siberia”: l'accusa di Kiev

Il governo ucraino afferma che Mosca ha potato via più di mille minori da Mariupol per affidarli a famiglie russe

Intere famiglie costrette ad abbandonare la propria terra e bambini portati via ai loro genitori per essere cresciuti in Siberia. Il governo di Kiev ha accusato le forze armate russe di aver organizzato adozioni di massa illegali dei minori 'rubati' dall’esercito di Mosca nelle zone occupate. Nella sola città di Mariupol, prima assediata e bombardata e poi conquistata dai soldati russi, “più di mille bambini sono stati trasferiti”, ha denunciato il ministero degli esteri ucraino. 

Dopodiché i minori sono stati “adottati illegalmente a estranei a Tyumen, Irkutsk, Kemerovo e Altai Krai”, tutti centri della vasta regione russa della Siberia, nell’Asia settentrionale. Il ministero degli Esteri di Kiev, secondo quanto riporta il Guardian, ha affermato di aver basato i suoi risultati sulle informazioni delle autorità locali di Krasnodar, città della Russia meridionale vicino all'Ucraina.

Secondo quanto affermato dal governo di Kiev, più di 300 bambini ucraini sono ancora “trattenuti in istituzioni specializzate” nella regione di Krasnodar. Oltre alle accuse sulle adozioni dei minori, Mosca viene inoltre incolpata di aver costretto diverse famiglie di Mariupol a trasferirsi in Russia per fuggire dai violenti combattimenti che hanno fatto diventare la città portuale sul Mar d’Azov il simbolo dell’occupazione militare russa iniziata lo scorso 24 febbraio. Secondo le stime di Kiev, nei soli bombardamenti che hanno preceduto l’ingresso dei soldati russi a Mariupol sarebbero morti circa 20mila cittadini. 

Il governo ucraino ha quindi accusato la Russia di azioni che “violano gravemente la Convenzione di Ginevra del 1949” che stabilisce le regole per i trattamenti umanitari in tempo di guerra e la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell'infanzia. Di qui la richiesta che "tutti i bambini ucraini che sono stati trasferiti illegalmente nel territorio della Russia vengano restituiti ai loro genitori o tutori legali”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Deportazioni di massa e bambini adottati in Siberia”: l'accusa di Kiev

Today è in caricamento