menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
European Parliament

European Parliament

Cura dimagrante per il Parlamento Ue: con la Brexit meno deputati in totale. Ma all'Italia 3 in più

Approvata oggi a Strasburgo la composizione dell'Eurocamera post abbandono dei 73 rappresentanti britannici. Si passa da 751 a 705 deputati, la pattuglia azzurra però cresce da 73 a 76 membri

Effetto Brexit sul Parlamento Ue con la stessa Eurocamera che propone di ridisegnare la sua composizione dopo l'abbandono dei 73 parlamentari britannici. Un vuoto che sarà effettivo dalla prossima legislatura, ossia nell'assise figlia delle europee del maggio 2019.

Un cuscinetto per gli allargamenti

Secondo il progetto di decisione del Consiglio Ue, approvato oggi a Strasburgo con 566 sì, 94 no e 31 astensioni e che passerà al vaglio dei capi di Stato e di governo nel prossimo vertice del 28 e 29 giugno, il numero degli eurodeputati dovrebbe essere ridotto da 751 a 705. Una cura dimagrante con i 46 seggi tagliati che dovrebbero rimanere liberi in vista di un eventuale allargamento dell'Ue ad altri paesi, in prima fila quelli dei Balcani, in modo da avere un cuscinetto da utilizzare per arrivare di nuovo a quota 751, il massimo previsto dai Trattati. 

I tre seggi in più all'Italia

Gli altri 27 scanni attualmente ad appannaggio del Regno Unito dovrebbero, invece, essere ripartiti tra i 14 Paesi Ue sottorappresentati, tra cui l'Italia. La pattuglia azzurra a Strasburgo passerà quindi, se il testo avrà l'ok dei governi, da 73 a 76 membri. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento