In Belgio si diffonde la "cura Trump", in tanti si avvelenano col disinfettante

L'aumento delle telefonate al Centro antiveleni è cresciuto in percentuali mai viste. Alcune persone hanno iniziato a fare il bagno nella candeggina per "disinfettare tutto il corpo" contro il Covid-19

Il consiglio di Donald Trump, poi dal presidente statunitense derubricato a una battuta, di iniettarsi il disinfettante per guarire dal coronavirus, sembra stia facendo danni anche al di fuori dei confini degli Usa.

Aumento degli allarmi

Come racconta Euractiv il Centro antiveleni belga ha registrato un aumento del 15% del numero di chiamate ricevute dallo scoppio della pandemia di Covid-19 a metà marzo, con sempre più persone che si sono avvelenate sperimentando cure con sostanze pericolose. "Le conseguenze della crisi del coronavirus si stanno facendo sentire: secondo i nostri dati. Rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso (aprile 2019) sono state gestite quasi ottocento chiamate in più ", ha dichiarato Patrick De Cock, coordinatore della comunicazione del Centro antiveleni del Belgio, in una nota in cui denuncia un aumento “di almeno il 15%” di allarmi, “una percentuale mai vista prima”. In particolare, il Centro ha registrato un forte aumento dell'avvelenamento da medicine e alcol e il numero di incidenti legati alla candeggina si è moltiplicato di 12 volte.

Bagno nella candeggina

Secondo quanto spiegato a VRT Niews da Dominique Vandijck, il vice direttore del centro, le persone hanno maggiori probabilità di entrare in contatto con sostanze pericolose rimanendo tanto tempo in casa, dove mescolano prodotti per la pulizia, versano candeggina in altri contenitori o diventano vittime di soluzioni false cure il coronavirus vendute online, che possono rivelarsi tossiche a dosi elevate. “Abbiamo anche ricevuto chiamate da persone che avevano messo la candeggina nell'acqua in cui hanno fatto il bagno. Dicevano di voler disinfettare i loro interi corpi. Per l'amor di Dio, non fatelo”, ha esortato Vandijck.

Le parole di Trump

Per fortuna nessuno si è iniettato il disinfettante, ma secondo il professore le parole del presidente degli Stati Uniti hanno peggiorato la situazione. “Immaginiamo che l'aumento del numero di incidenti con la candeggina sia correlato a quelle parole e mostra quali conseguenze di vasta portata possano avere dichiarazioni rilasciate da persone di quel calibro”. Addirittura dopo i commenti di Trump, la RB, che produce disinfettanti per il mercato europeo, ha rilasciato una dichiarazione in cui ha chiesto ai consumatori di non usare i propri prodotti come medicina. "Dobbiamo essere chiari sul fatto che in nessun caso i nostri prodotti disinfettanti devono essere somministrati nel corpo umano (mediante iniezione, ingestione o qualsiasi altra via)", ha affermato l'azienda i una nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Dal 1 gennaio basterà un ritardo di pagamento di 100 euro per finire nella blacklist delle banche”

  • Partecipa a orgia con 24 uomini, deputato del partito di Orban fermato dalla polizia a Bruxelles

  • Svizzera nuova Svezia? Senza lockdown ha dimezzato i contagi, ma è stato boom di morti

  • Pistola e lingotti d'oro nel comodino del premier bulgaro. Che si difende: “Colpa di una bella donna”

  • Il 2020 è anche l'anno dell'elezione di Adolf Hitler (in Namibia)

  • "Alexa è antisemita", Amazon apre un'inchiesta sull'assistente virtuale

Torna su
EuropaToday è in caricamento