Venerdì, 18 Giugno 2021
Attualità

Casi in aumento in Polonia, lo stadio di Varsavia diventa ospedale Covid-19

Nella struttura verranno preparati 500 posti letto di cui 50 per le terapie intensive. Contagiato anche il vicepremier e leader del partito al governo PiS, Jaroslaw Kaczynski

Foto Ansa EPA/Leszek Szymanski

Con il numero dei casi di coronavirus che è in aumento, la Polonia ha deciso di correre ai ripari e di allestire un ospedale da campo per non sovraccaricare troppo gli ospedali. E la struttura sarà ospitata in luogo piuttosto particolare: lo stadio 'Narodowy', dove entro la fine della settimana dovrebbero essere pronti circa 500 posti letto. L'ospedale, che sarà allestito nelle numerose sale conferenze, avrà anche circa 50 posti letto per la terapia intensiva.

Lo stadio nazionale della capitale polacca ha ospitato anche alcune partite degli Europei del 2012, tra esse anche Germania - Italia vinta 2 a 1 dagli Azzurri. Dopo i 9.622 nuovi casi e 84 decessi registrati sabato, domenica il dato è stato leggermente più basso, 8.536 nuovi contagi e 49 vittime, ma il timore è che si possa arrivare ad avere fino a 20mila nuovi casi di coronavirus al giorno all'inizio della prossima settimana se la pandemia continuerà a diffondersi al ritmo attuale, secondo l'allarme lanciato dal ministro della Salute Adam Niedzielski, citato dall'agenzia Reuters.

E tra i contagiati c'è anche Jaroslaw Kaczynski, vicepremier della Polonia e presidente del partito Diritto e giustizia (PiS) al potere nel Paese, che è in quarantena. Kaczynski ha riferito mediante il portavoce del PiS Radoslaw Fogiel di stare bene e che lavorerà da remoto. In auto isolamento anche il ministro della Difesa, Mariusz Blaszczak. Quest'ultimo era già stato in quarantena a inizio ottobre, dopo essere stato in contatto con il generale Jaroslaw Gromadzinski, positivo al virus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

EuropaToday è in caricamento