Germania, oltre 100 contagiati da Covid dopo aver partecipato a una messa

Da inizio maggio, le funzioni religiose sono state autorizzate a patto di rispettare rigide norme di sicurezza. Che evidentemente non sono state sufficienti a evitare un nuovo focolaio di coronavirus

Oltre 100 persone sono state contagiate dal coronavirus dopo aver partecipato a una messa in una chiesa battista di Francoforte, in Germania. Lo riporta il Guardian, ricordando che Berlino, a inizio maggio, aveva autorizzato la riapertura di alcune attività al pubblico tra cui le funzioni religiose.

Il fatto risale al 10 maggio ma solo in questi giorni, dopo il ricovero di sei persone, le autorità sanitarie sono riuscite a ricostruire il possibile luogo di contagio e a lanciare la corsa a rintracciare e isolare i fedeli presenti alla funzione religiosa. La questione dell'apertura dei servizi religiosi è particolarmente delicata, non solo in Germania. In Francia, un raduno di 2mila fedeli evangelici alla fine di febbraio aveva causato dozzine di contaminazioni in tutto il Paese. Negli Stati Uniti, il presidente Donald Trump ha invitato i governatori ad autorizzare l'apertura di luoghi di culto, che ha definito "essenziali" durante una conferenza stampa alla Casa Bianca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Germania, l'autorizzazione al ritorno dei fedeli nei luoghi di culto era stata accordata sulla base di un protocollo di sicurezza molto rigido. Ma evidentemente, le regole non bastano a evitare nuovi focolai, come dimostra il caso della Bassa Sassonia, dove sette persone sono state infettate in un ristorante nella città di Leer. Anche per questo, nonostante il basso tasso di mortalità e il numero circoscritto di contagi, rispetto ad altri Paesi europei, anche in Germania si teme la seconda ondata di casi.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • L'Olanda manda i malati di Covid in Germania: "Nelle terapie intensive solo 200 posti ancora liberi"

  • Dopo la Brexit il Regno Unito pensa di espellere i senzatetto stranieri

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Si rifiuta di stringere la mano alle donne. Negata cittadinanza a medico libanese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento