menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio Ansa EPA/OLIVIER HOSLET

Foto archivio Ansa EPA/OLIVIER HOSLET

Il coronavirus fa saltare la maratona di Bruxelles, che però diventa virtuale

L'evento è stato annullato per il rischio di contagi ma si potrà comunque correre e competere nei tempi con gli altri grazie ad un'app che consentirà anche di fare un tour virtuale della città

Gli amanti della corsa della capitale europea dovranno quest'anno rinunciare alla ormai tradizionale maratona che si svolge ogni anno ad ottobre. O almeno dovranno rinunciare a correrla nel modo tradizionale.

Rischio Covid-19

Gli organizzatori hanno annunciato che quest'anno a Bruxelles l'evento non ci sarà a causa della pandemia di coronavirus e dei rischi di un contagio nel periodo in cui si teme ci potrebbe essere il secondo, temuto, picco. Inoltre, come hanno spiegato gli organizzatori, solitamente "la metà dei partecipanti viene dall'estero e la situazione attuale rende per la maggior parte di loro il viaggio più complicato". Come racconta la Rtbf la gara doveva seguire un percorso completamente nuovo con una partenza ai piedi dell'Atomium e un arrivo dopo i tradizionali 42.195 chilometri allo stadio Roi Baudouin, prima conosciuto come Heysel. Fino al 2019, la gara partiva dal Parco del Cinquantenario per concludersi nel centro della città.

Gara virtuale

Ma per evitare di cancellare del tutto la competizione, questa è stata spostata al livello virtuale, fedeli alla necessità di trovare una “nuova normalità”, fino a quando la pandemia sarà sconfitta. E così gli organizzatori hanno annunciato la possibilità di partecipare all'evento praticamente gratuitamente grazie a una nuova applicazione per gli smartphone. Tra il 28 settembre e il 4 ottobre, consente ai corridori di tutto il mondo potranno partecipare alla gara “da remoto”, avendo anche la possibilità di scoprire (virtualmente) Bruxelles. I partecipanti, che potranno scegliere tra tre distanze: 10 km, 21 km o 42.195 chilometri, grazie all'applicazione "Brussels City Route" potranno percorrere, almeno con l'immaginazione, i luoghi più popolari della capitale del Belgio. L'app racconterà con degli audio i paesaggi e le i luoghi che sarebbero stati attraversati in ogni momento della corsa. I tempi della maratona verranno poi condivisi sui social, in modo tale da poter anche “competere”, (anche qui solo virtualmente) con gli altri partecipanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento