La Bundesliga scalda i motori, a metà maggio pronto a ripartire il campionato tedesco

Trovato un accordo tra Merkel e i Land. Il capitano della nazionale Neuer: "Ora per noi calciatori arriva l'epoca di una nuova responsabilità"

Manuel Neuer - foto Ansa EPA/ANDREJ CUKIC

Buone notizie per gli amanti del calcio, tra poco si potrà tornare a guardare delle partite, almeno in tv. Non certo la Serie A e, per ora, nemmeno la Premier League, il campionato più bello del mondo, ma almeno si potrà assistere agli incontri della Bundesliga.

L'accordo con i Lander

La Germania conta di autorizzare la ripresa della competizione, interrotta a causa della pandemia di coronavirus, nel mese di maggio. Lo si evince dal testo di un accordo raggiunto tra la cancelliera Angela Merkel e i Landere ottenuto dall'Afp. La ripresa delle partite di Bundesliga e di seconda divisione, allo scopo di "limitare i danni economici", è stata giudicata "accettabile": la data sarà stabilita durante una nuova riunione in videoconferenza oggi. Secondo i media tedeschi potrebbe trattarsi del 15 o al massimo del 21 maggio. "La ripresa delle competizioni deve essere preceduta da una quarantena di due settimane, se necessario sotto forma di ritiro per la preparazione", si legge nel testo dell'accordo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Epoca di nuova responsabilità

"Ora per noi calciatori arriva l'epoca di una nuova responsabilità", è stato l'appello lanciato dalle colonne della Frankfurter Allgemeine Zeitung da Manuel Neuer, portiere del Bayern e capitano della nazionale tedesca. "La responsabilità della nostra professione è tutta nelle nostre mani - dice Neuer - Il protocollo di sicurezza stabilito per la ripresa è il migliore possibile, e deve esser chiaro che è importante per gli altri, ma anche per noi". Neuer ha parlato anche delle critiche al mondo del calcio dopo che ha fatto scalpore un video di Kalou, dell'Hertha Berlino, che negli spogliatoi stringeva mani, non rispettava le distanze e irrideva la società. "Spetta a ciascuno di noi, all'interno della squadra e nello staff, interpretare queste regole nella maniera più disciplinata possibile: le critiche che arrivano da fuori ci aiutano a capire quanto sia importante tutta questa situazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Svezia non c'è la seconda ondata, l'epidemiologo di Stato: "La nostra strategia è sostenibile"

  • "Chiamatemi Principessa", la figlia illegittima del re vuole i titoli. Ma la Casa reale dice no

  • Altro che furbetti del reddito di cittadinanza, Parigi perde 14 miliardi l'anno per frodi al welfare

  • “Salvini marionetta di Putin”, l'alleato di Berlusconi attacca la Lega

  • Non basta la seconda ondata, Francia alle prese anche con la 'sindrome da post-Covid'

  • La Germania ha deciso: il vaccino per il coronavirus sarà volontario

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento