Mercoledì, 29 Settembre 2021
Attualità

Coronavirus, le cucine del Parlamento europeo aperte ai bisognosi: “1000 pasti al giorno”

Visita del presidente Sassoli nei locali della mensa riaperta per aiutare senzatetto, famiglie in difficoltà e personale sanitario: "Un bell'esempio di etica pubblica"

Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, ha visitato le cucine del Parlamento europeo indossando tuta sterile e guanti. Il ristorante della sede di Bruxelles è stato appositamente riaperto per distribuire 1000 pasti al giorno ai senzatetto, bisognosi e operatori della sanità che lavorano per fronteggiare l'emergenza Covid-19 nella capitale belga. 

Dare l'esempio

Per Sassoli si tratta di "un bell'esempio di etica pubblica". Nella giornata di ieri sono stati già distribuiti 500 pasti, ma l’obiettivo è quello di raddoppiare le razioni di cibo da assegnare a chi ne ha più bisogno per spirito di solidarietà

Chi partecipa all'iniziativa

La distribuzione avviene grazie alla collaborazione con le associazioni: Resto' du Coeur Saint Gilles, Douche FLUX, Croix Rouge, CPAS Ixelles. Il Parlamento europeo metterà inoltre a disposizione alcuni veicoli per agevolare il trasporto di medici, infermieri e assistenti sociali nel tragitto verso gli ospedali e per facilitare la distribuzione dei pasti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, le cucine del Parlamento europeo aperte ai bisognosi: “1000 pasti al giorno”

Today è in caricamento