menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'esercito tedesco si affida ai cani per "fiutare" il coronavirus

Il programma, portato avanti assieme all'università di Veterinaria di Hannover, ha avuto "un tasso di successo dell'80%", fanno sapere i responsabili. Un'iniziativa simile era stata già lanciata nel Regno Unito

Dopo il Regno Unito, anche la Germania prova ad affidarsi ai cani per scovare il coronavirus. L'esercito tedesco ha infatti avviato un progetto per l'addestramento di dieci animali di diverse razze: pastori alsaziani, spaniel e retriever.

Il programma, portato avanti assieme all'università di Veterinaria di Hannover, si svolge nel centro di addestramento della Bundeswehr nella regione occidentale di Vulkaneifel. "Con un tasso di successo dell'80% i ricercatori continuano a portare avanti il progetto", ha reso noto la scuola di addestramento, aggiungendo che un primo studio sui risultati sarà diffuso nelle prossime settimane. I cani si stanno esercitando ora ad annusare il virus in campioni di saliva di persone infette, nei quali il virus è stato inattivato. In un successivo stadio, gli animali lavoreranno con campioni di saliva dove il virus è attivo.

La seconda fase si dovrà svolgere in un contesto di maggiore sicurezza per garantire che nessuno venga contagiato, ha sottolineato la ricercatrice Paula Jendrny. Usati con successo dalle forze dell'ordine per individuare droga ed esplosivi, i cani hanno già dimostrato di poter mettere il loro olfatto al servizio della medicina. Vi sono cani che sono stati addestrati ad individuare alcuni tipi di tumore e livelli troppo alti di zucchero nel sangue dei diabetici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Perché l’Italia è il primo Paese Ue a bloccare l’export di vaccini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento