Vuoi viaggiare in Europa? Ecco l'app Ue per farlo in sicurezza

La Commissione lancia Reopen-Eu, piattaforma per ottenere informazioni aggiornate sulle frontiere, sui mezzi di trasporto, sui servizi turistici disponibili e le regole sul social distancing dei vari Stati

Per il turismo questa sarà sicuramente una delle estati più strane e difficili di sempre. I vari Stati europei e mondiali stanno lentamente eliminando le restrizioni alla socialità e ai viaggi, dopo mesi di lockdwn per rallentare la diffusione del coronavirus. Ma ogni Paese ha delle regole differenti e così spesso prvare a pianificare una vacanza diventa un incubo.

Reopen-Eu

Per questo la Commissione ha deciso di lanciare la piattaforma Re-Open Eu, pensata per provare a favorire la ripresa sicura dei viaggi e del turismo in tutta l'Unione. Il sito fornirà informazioni "in tempo reale" sulle frontiere, sui mezzi di trasporto e sui servizi turistici disponibili negli Stati membri, concentrando in un unico spazio virtuale informazioni che sono accessibili, ma che spesso sono difficili da raccogliere perché sparse su diversi siti nazionali, talora solo nella lingua del Paese in questione. Re-Open Eu include anche informazioni pratiche fornite dagli Stati membri sulle restrizioni di viaggio, sulle misure di sicurezza e salute pubblica, tra cui il distanziamento sociale o l'uso della mascherina e altre informazioni utili sull'offerta turistica a livello nazionale e dell'Ue.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per non correre rischi

Il sito, auspica la Commissione, dovrebbe consentire agli europei di prendere decisioni "responsabili e consapevoli" su come gestire i rischi residui connessi al coronavirus Sars-Cov-2 nel pianificare vacanze e viaggi, quest'estate e in seguito. Thierry Breton, commissario per il Mercato interno, si è rallegrato del fatto che "dopo settimane di confinamento, le frontiere interne dell'Ue stanno riaprendo” e ha spiegato che il progetto “offrirà ai viaggiatori un facile accesso alle informazioni necessarie per programmare gli spostamenti con fiducia e non correre rischi durante il viaggio”, e ciò “aiuterà anche i piccoli ristoratori e proprietari di alberghi e le città di tutta Europa a trarre ispirazione dalle soluzioni innovative sviluppate da altri”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa tra turisti e polizia, in Belgio accesso alle spiagge limitato ai residenti

  • Scrive "vuoi sposarmi?" con 100 candeline, e la casa prende fuoco

  • Omicidi e guerre tra narcotrafficanti: in Svezia e Olanda è emergenza criminalità

  • Casi in aumento ma ai ravers non importa: tekno party con 10mila persone

  • Per fermare il coronavirus in Galizia vietato anche fumare per strada

  • Svedesi via da casa a 17 anni, italiani a 30. Ma in Ue c'è chi è più "mammone" di noi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento