Coronavirus, “dare 2mila euro a ogni cittadino Ue”

La proposta della Sinistra Gue “per assicurare necessità di base durante emergenza”. Richiesto anche il divieto di vendite allo scoperto e degli attacchi speculativi in Borsa

Un versamento incondizionato di 2mila euro a tutti i cittadini dell'Ue, garantito dalla Banca centrale europea. La misura per contrastare gli effetti economici del coronavirus fa parte di un piano d'azione messo a punto dagli eurodeputati del gruppo parlamentare Ue della Sinistra unitaria europea (Gue). Martin Schirdewan e Manon Aubry, i due co-presidenti della formazione di sinistra radicale dell’Eurocamera hanno presentato il pacchetto di proposte indirizzate alla commissione Economia del Parlamento europeo.

Borse e imprese

Tra i provvedimenti richiesti, anche il divieto di vendite allo scoperto e degli attacchi speculativi, maggiore assistenza per le piccole e medie imprese da parte della Banca europea per gli investimenti e la revoca delle sanzioni dell'Ue a tutti i Paesi colpiti dall'emergenza Covid-19. 

L'aiuto

“Chiediamo un pagamento dalla Bce di almeno 2mila euro al mese a tutti i cittadini dell'Ue per garantire che le necessità di base possano essere soddisfatte per tutta la durata della crisi”, sottolinea nella nota il co-presidente della Gue, Martin Schirdewan

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Politiche monetarie

“Vogliamo che la Bce agisca come prestatore di ultima istanza per gli Stati membri e che dia liquidità alle famiglie e alle imprese, per proteggere i posti di lavoro e i redditi”, ha aggiunto la co-presidente Manon Aubry.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • L'Olanda manda i malati di Covid in Germania: "Nelle terapie intensive solo 200 posti ancora liberi"

  • Dopo la Brexit il Regno Unito pensa di espellere i senzatetto stranieri

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Si rifiuta di stringere la mano alle donne. Negata cittadinanza a medico libanese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento