rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità

Camerieri assunti al supermercato e più lavoratori stagionali: i consigli di McKinsey per l'Ue (e l'Italia)

La società di consulenza che lavora al piano di Recovery italiano lo scorso aprile raccomandava di "consentire ai camion di guidare sette giorni su sette" e di impiegare gli edili "per costruire e ampliare gli ospedali"

“I rivenditori di prodotti alimentari potrebbero assumere personale dei ristoranti” e i Governi dovrebbero “rinnovare o estendere i permessi di soggiorno per i lavoratori stagionali” o offrire sussidi ai datori di lavoro in funzione del numero di dipendenti che seguono un corso di formazione, una pratica già in atto a Singapore come risposta al Covid-19”. Queste e altre raccomandazioni ai Governi europei sono contenute nello studio dal titolo “Salvaguardare i mezzi di sussistenza in Europa: mitigare l'impatto occupazionale del Covid-19”, pubblicato dalla società americana di consulenza McKinsey lo scorso 19 aprile. Si tratta della stessa multinazionale alla quale il Governo di Mario Draghi ha affidato l’elaborazione di uno studio sul piano nazionale di ripresa e resilienza che verrà presentato a Bruxelles e che servirà per accedere ai fondi del Next Generation Eu.

Misure d'urgenza

Nella pubblicazione di 11 pagine firmata dai consulenti di McKinsey vengono evidenziati i risultati di uno studio sull’impatto del Covid-19 nel mercato del lavoro europeo e vengono proposte ad aziende e Governi una serie di contromisure. Molte delle raccomandazioni agli esecutivi Ue riguardano misure da mettere in campo con urgenza per fronteggiare le difficoltà delle settimane della prima ondata, durante le quali è stato scritto il documento. Tra i primi interventi consigliati da McKinsey c’è quello di “fornire incentivi per il trasferimento temporaneo dei lavoratori in settori, industrie e regioni in difficoltà”. Ad esempio, “i lavoratori edili potrebbero essere impiegati per costruire e ampliare gli ospedali e i lavoratori tessili potrebbero essere impiegati per produrre mascherine”. Inoltre, “i lavoratori disoccupati potrebbero essere incoraggiati a candidarsi per posizioni in cui vi è una carenza di personale, come nel settore della sanità o della vendita al dettaglio di generi alimentari”.

Liquidità alle imprese e sostegno agli autonomi

Altri interventi raccomandati dalla società di consulenza mirano invece a dare una risposta più ampia alla crisi sanitaria e alle sue conseguenze sul mondo del lavoro. Secondo McKinsey, “le piattaforme digitali alimentate dall'intelligenza artificiale, come Talent Exchange, potrebbero fornire una soluzione rapida e prontamente applicabile per le agenzie nazionali del lavoro per abbinare le persone a posti di lavoro a seconda dell'offerta e della domanda”. “I Governi - si legge ancora nello studio - dovrebbero prendere in considerazione due serie di misure: primo, garantire la liquidità e la solvibilità delle aziende e dei dipendenti”. Ciò “potrebbe essere ottenuto fornendo alle imprese sgravi finanziari, fiscali e di altro tipo per garantire la loro liquidità a breve termine, ad esempio posticipando i pagamenti delle rate fiscali”, o offrendo “garanzie sui prestiti per le piccole e medie imprese in sofferenza”. Inoltre, “i Governi potrebbero garantire la retribuzione dei dipendenti e dei lavoratori autonomi, ad esempio introducendo indennità di lavoro a breve termine e sostegno al reddito per i liberi professionisti”.

Camion in circolazione anche la domenica

In secondo luogo, la società McKinsey consiglia agli esecutivi Ue di “adattare le normative che potrebbero ostacolare il duplice imperativo di proteggere vite e mezzi di sussistenza”. Ad esempio, si dovrebbero creare “processi di richiesta semplificati e accelerati per le indennità di disoccupazione e il sostegno alle Pmi”. I Governi “potrebbero rinnovare o estendere i permessi di soggiorno per i lavoratori stagionali” e “anche temporaneamente, allentare i regolamenti per quanto riguarda le professioni essenziali”. Un ultimo consiglio è quello di “consentire ai camion di guidare sette giorni su sette e prolungare l'orario di apertura dei supermercati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camerieri assunti al supermercato e più lavoratori stagionali: i consigli di McKinsey per l'Ue (e l'Italia)

Today è in caricamento