rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Come in un film / Francia

Assaltano furgone della polizia per liberare un detenuto: morti 2 poliziotti

È successo in Francia: il commando sarebbe riuscito a far evadere l'uomo. Feriti gravemente altri due agenti

Una scena da film, che purtroppo ha avuto un epilogo tragico: un cellulare della polizia penitenziaria che trasportava un detenuto è stato assalito da un commando a colpi di arma da fuoco. Nell'assalto sarebbero stati uccisi due agenti, secondo le prime informazioni, mentre il detenuto è fuggito grazie all'aiuto di quelli che con molta probabilità sarebbero i suoi complici. Altri tre poliziotti sono state feriti, di cui due in modo grave. È successo martedì 14 maggio vicino a Eure in Francia.

L'aggressione, scrive l'agenzia francese Afp, è avvenuta a un casello autostradale poco dopo le 11. Il furgone, sempre secondo l'Afp che cita fonti della polizia, è stato assalito da un commando composto da diversi criminali, i quali viaggiavano su due auto, una delle quali è stata ritrovata carbonizzata poco dopo non lontano da Eure. Il primo bollettino diffuso dal ministro della Giustizia Eric Dupond-Moretti menziona "due agenti deceduti" e altri tre feriti, di cui due versano in uno stato critico. 

Il detenuto, che doveva essere trasferito nel carcere di Évreux, è fuggito. Secondo il quotidiano Le Parisien, si tratta di Mohamed A., detto "La Mosca". L'uomo, 30 anni, è stato condannato per "furto con scasso" ma sta affrontando anche un processo per "tentato omicidio". Secondo quanto riportano i media transalpini, il sospetto è che "La Mosca" sia a capo di un gruppo criminale dedito al traffico di stupefacenti. Due giorni prima del suo trasferimento, avrebbe tentato di segare le sbarre della sua cella.  Per trovare Mohamed A. e il commando, le autorità hanno lanciato un caccia all'uomo con il dispiegamento di circa 200 agenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assaltano furgone della polizia per liberare un detenuto: morti 2 poliziotti

Today è in caricamento