Boom di cocaina con il Covid, Europol: "Olanda e Spagna le 'porte' d'Europa"

La denuncia dell'agenzia Ue: durante il lockdown, il contrabbando di droga via mare dal Sud America all'Europa è cresciuto esponenzialmente. Nel solo porto di Rotterdam intercettati 25mila chili di 'polvere bianca', il doppio rispetto allo stesso periodo del 2019. Che aveva già fatto registrare un record storico

Un sequestro di cocaina in Spagna

Il traffico illegale di stupefacenti ha avuto un boom durante la pandemia di coronavirus. Il traffico di cocaina dal Sud America all'Europa ha raggiunto "quantità record", ha detto all'agenzia di stampa tedesca Dpa Sascha Strupp, analista strategico per il traffico di droga presso l'Europol.

"Il Coronavirus non ha avuto alcuna influenza sul contrabbando via mare", ha detto Strupp, definendo il traffico di stupefacenti un "mercato in crescita". Anche se è stato difficile stimare esattamente quante droghe sono state contrabbandate, gli investigatori hanno visto un aumento della quantità di droga confiscata.

Nella prima metà del 2020, più di 25.000 chilogrammi di cocaina sono stati sequestrati nel porto di Rotterdam, più del doppio di quanto trovato nello stesso periodo del 2019, un anno in cui i 34.000 chilogrammi di cocaina confiscati erano già un record.

Il mese scorso, ricorda l'AdnKronos, la polizia olandese ha trovato il più grande laboratorio di cocaina mai scoperto nei Paesi Bassi, che trattava circa 200 chilogrammi di cocaina al giorno nella città di Nijeveen, vicino al confine tedesco. Secondo Europol, la maggior parte della cocaina raggiunge l'Europa attraverso i Paesi Bassi, il Belgio e la Spagna. Europol stima che le bande criminali siano recentemente passate al contrabbando di droga principalmente attraverso le rotte marittime, nascondendola tra altre merci come le attrezzature mediche, dato che il traffico aereo è quasi completamente crollato a causa della pandemia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Partecipa a orgia con 24 uomini, deputato del partito di Orban fermato dalla polizia a Bruxelles

  • Il 2020 è anche l'anno dell'elezione di Adolf Hitler (in Namibia)

  • Svizzera nuova Svezia? Senza lockdown ha dimezzato i contagi, ma è stato boom di morti

  • Pistola e lingotti d'oro nel comodino del premier bulgaro. Che si difende: “Colpa di una bella donna”

  • Recovery Fund senza Polonia e Ungheria: la minaccia di von der Leyen

  • "Alexa è antisemita", Amazon apre un'inchiesta sull'assistente virtuale

Torna su
EuropaToday è in caricamento