menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cittadinanza, in un anno 680mila nuovi europei. Ecco da dove provengono

Tra il 2016 e il 2017 domande in calo. Boom di richieste britanniche per passaporti comunitari: +127% in un anno

Sono state circa 680mila le persone che nel 2017 hanno acquisito per la prima volta la cittadinanza di uno dei 28 Paesi membri dell'Ue. Un numero in calo rispetto al 2016. Secondo l'Eurostat, tenendo anche conto delle cittadinanze accordate a cittadini di un altro Paese dell'Unione, nel 2017 sono stati 825mila i nuovi cittadini in più, un dato fortemente in calo se paragonato al numero di documenti approvati e rilasciati un anno primo (995mila).

Da dove arrivano i nuovi europei

Sopratutto marocchini (67.900), albanesi (58.900) e indiani (31.600) i nazionali extra-Ue a chiedere di diventare comunitari e riuscirci nei vari Stati membri. Con l’Italia a dare una mano. Addirittura un terzo dei richiedenti del Marocco (33,4%, pari a 22.277 persone) ha ottenuto la cittadinanza dalla Penisola, dove le principali richieste di naturalizzazione sono state garantite ad albanesi (27.152) e brasiliani (9.936).

L'effetto Brexit

Tra le cittadinanze intra-europee, quelle cioè riconosciute da uno Stato membro ad un cittadino di un altro Stato membro dell’Ue, sono i cittadini del Regno Unito a far registrare uno dei tassi di crescita più alti (+127%), passando dalle 6.555 persone naturalizzate del 2016 alle 14.911 del 2017 (soprattutto in Germania, Cipro e Lussemburgo). Un dato, quello britannico, che si spiega probabilmente alla volontà di queste persone di restare cittadine di un Paese dell’unione europea dopo la Brexit.

A livello comunitario, il primo Stato membro per quota di naturalizzazione risulta la Svezia, con 8 nuove cittadinanze per 100 abitanti. Seguono Romania e Finlandia, con rispettivamente 5 e 4 nuovi cittadini ogni 100 abitanti. Un dato che in Italia si ferma a tre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento