Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità

Raid in chiesa della polizia tedesca: in cento senza mascherina

Diversi fedeli sono stati sorpresi mentre cantavano in coro e senza protezione su naso e bocca, un’attività vietata in quanto potenzialmente capace di diffondere il virus tra tutti i presenti all’interno della struttura

La polizia tedesca ha interrotto una funzione religiosa in una chiesa di provincia all’interno della quale almeno cento fedeli sono stati sorpresi senza mascherina. Le autorità hanno denunciato diverse violazioni delle regole sul distanziamento sociale imposte dalla crisi pandemica che impongono un numero massimo di venti persone per ogni funzione religiosa. All’interno della chiesa di Herford, nella regione tedesca occidentale del Nord Reno-Westfalia, c’erano invece oltre 150 persone. Le norme prevedono anche l’uso della mascherina su naso e bocca e vietano i canti corali, attività ritenuta ad alto rischio di contagio.  

Canti in coro senza mascherina né distanziamento

Alcune delle persone presenti alla messa, in particolare gli organizzatori della funzione, potrebbero ora incorrere in pesanti conseguenze legali. La polizia tedesca, secondo quanto riporta la Deutsche Welle, è dovuta intervenire durante la messa alla quale hanno partecipato almeno cento fedeli senza mascherina. I trasgressori, inoltre, non avrebbero rispettato la distanza minima tra loro e si sarebbero messi a cantare in coro. Il canto di gruppo al chiuso è severamente vietato in molti Paesi da quando gli esperti di virologia lo hanno identificato come un evento potenzialmente ‘super-diffusore’ di Covid-19, dal momento che produce ‘aerosol’ capaci di contagiare tutti gli individui all’interno dello stesso locale.

Il precedente

Il raid in chiesa è avvenuto sabato scorso, ma i media tedeschi hanno riportato la notizia solo nelle ultime ore quando le forze di polizia hanno reso noti i particolari dell’intervento. Poco prima di Natale, un evento simile si era verificato in una chiesa pentecostale nella città di Essen, dove la polizia ha emesso quasi 60 denunce per violazioni del lockdown imposto dal Governo, ma condiviso con le amministrazioni locali.

Le regole 

I 16 Lander federali tedeschi devono infatti scegliere le proprie restrizioni. Nessun governo locale ha optato per il divieto assoluto di raduni religiosi, ma le norme sul numero massimo di fedeli all’interno dei luoghi di culto sono state largamente accettate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid in chiesa della polizia tedesca: in cento senza mascherina

Today è in caricamento